Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1937

Debutto di Francesco Molinari Pradelli

Con L'Elisir d'amore di Gaetano Donizetti debutta sul podio del Teatro del Corso il maestro bolognese Francesco Molinari Pradelli (1911-1996). Ha figurato, già nel 1935, tra i sostituti del Comunale nel Crepuscolo degli dei.

Dopo il grande successo di questa prima prova inizierà una brillante carriera internazionale, che lo porterà a dirigere in tutti i più importanti teatri del mondo.

Eseguirà ripetutamente le opere più importanti di Wagner e sarà un impareggiabile interprete delle opere di Verdi. Nel 1961 porterà al debutto Luciano Pavarotti e dirigerà l'esordio italiano di Placido Domingo nel 1969 all'Arena di Verona.

Membro ad honorem dell'Accademia di Santa Cecilia in Roma e dell'Accademia Filarmonica a Bologna, riceverà nel 1977 il premio "Archiginnasio d'Oro".

Sarà conosciuto anche come importante collezionista d'arte: lascerà nella sua villa a Marano di Castenaso una importante raccolta di dipinti antichi.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Villa Molinari Pradelli - Marano di Castenaso (BO) Ritratto di Francesco Molinari Pradelli - V. Dotti - 1958 Salotto di villa Molinari Pradelli - Marano di Castenaso (BO) Busto di Francesco Molinari Pradelli nella casa di Marano (BO) Il maestro Molinari Pradelli nel 40° anniversario della sua attività di... Il maestro Molinari Pradelli sul podio - Fonte: Accademia Filarmonica (BO) Francesco Molinari Pradelli e alcuni interpreti - Fonte: Accademia... Il maestro Francesco Molinari Pradelli e alcuni cantanti in costume - Fonte:... Locandine di Opere dirette dal maestro Molinari Pradelli - Fonte: Accademia... Parte della biblioteca musicale di Francesco Molinari Pradelli nella sua...

Approfondimenti:

  • L' Archiginnasio d'oro a Francesco Molinari Pradelli e a Giuseppe Raimondi, Bologna, Comune di Bologna, 1978
  • Gherardo Ghirardini, Francesco Molinari Pradelli da Bologna al mondo, in "Martini" docet, atti delle giornate di studio ..., a cura di Piero Mioli, Bologna, Conservatorio di musica Giovan Battista Martini, stampa 2007, pp. 105-117 (data debutto: 1937?)
  • Quadri di un'esposizione. Pittura barocca nella collezione del maestro Francesco Molinari Pradelli, a cura di Angelo Mazza, Bologna, Bologna University press, 2012
  • Piazzetta Francesco Molinari Pradelli, Maestro Concertatore e Direttore d'orchestra, 1911-1996. 14 dicembre 2013. Inaugurazione, Bologna, Grafica Monti, 2013
  • La Raccolta Molinari Pradelli: dipinti del Sei e Settecento. Bologna, Palazzo del Podesta, 26 maggio-29 agosto 1984, Firenze, Centro Di, 1984
  • R. Roli, Molinari Pradelli ovvero la furia della musica (e della buona pittura) in "Bologna incontri. Mensile dell'Ente provinciale per il turismo di Bologna", 4 (1984), pp. 27-29
  • Daniele Rubboli, Francesco Molinari Pradelli. La genialità della tradizione, Parma, Azzali, 2013, p. 180
  • Teatro Comunale di Bologna, testi di Piero Mioli, fotografie di Carlo Vannini, Bologna, Scripta Maneant, 2019, p. 144
  • Roberto Verti, Emilia Romagna terra di musica, di voci e di mito, Casalecchio di Reno, L'Inchiostroblu, 1996, pp. 266-267