Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1937

Alfonso Morini avvia la ditta Moto Morini

Liquidato dalla MM con una somma di denaro, una scatola di compassi e una moto usata, il pilota e costruttore Alfonso Morini (1898-1969) inizia una attività di produzione in proprio di motori da 350 e 500 cc, con cui vengono equipaggiati motocarri.

Durante la guerrà la ditta sarà impegnata in commesse per l'industria aeronautica. La sede di via Malvasia sarà la prima fabbrica bolognese distrutta dai bombardamenti aerei, già nel luglio 1943.

Nel 1948, dopo la ricostruzione degli impianti, la Moto Morini produrrà moto da 125 e 175 cc, ispirate al modello tedesco DKW. Entrerà nel mondo delle competizioni, aggiudicandosi il campionato italiano motoleggere, primo di una lunga serie di successi.

Tra il 1962 e il 1977 fabbricherà più di 40.000 ciclomotori “Corsarino”, con motore da 50 cc a quattro tempi, in numerose differenti versioni.

Il modello produttivo scelto da Alfonso Morini è, fin dall'inizio, quello di un'azienda capolifa, appoggiata a numerose imprese di fase (Orlandi, Labanti, Ronzani, Avoni, Cima, ecc.), che consente livelli produttivi elevati con pochi addetti.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Marchio e motore della Moto Morini negli anni Trenta Moto Morini - Fabbrica italiana Motocicli e Motocarri Motocarro esposto al Museo del Patrimonio industriale di Bologna Moto Morini 250 cc - 1963 - Motoclub Ruggeri (BO) - Esposizione 2011 Moto Morini 175 cc Rebelle - 1958 - Motoclub Ruggeri (BO) - Esposizione 2011 Il "Corsarino" Morini - motore 50cc a quattro tempi

Approfondimenti:

  • Antonio Campigotto, Maura Grandi, Enrico Ruffini, Moto bolognesi degli anni '20, Vimodrone, G. Nada, 2004
  • Massimo Clarke, Storia della moto. I grandi modelli, le grandi marche, Milano, Mondadori, 2001, pp. 100-105
  • Emilia Romagna. Terra di motori, Firenze (ecc.), Giunti, 2004
  • Alessandro Mischi, La passione nel motore. Minarelli 1951-2001, mezzo secolo di storia della motocicletta, Bologna, Renografica, 2001
  • Le nostre moto storiche. Memorial Luciano Bolognini, Rastignano, Pellizzotti, 1989 (Comune di Pianoro, Fiera del 15 agosto)
  • Giorgio Pedrocco, Bologna industriale, in: Storia di Bologna, a cura di Renato Zangheri, Bologna, Bononia University Press, 2013, vol. 4., tomo 2., Bologna in età contemporanea 1915-2000, a cura di Angelo Varni, pp. 1074, 1091-1092
  • Fabio e Filippo Raffaelli, Emilia Romagna e Marche. Terra di piloti e di motori, Modena, Artioli, 1994, p. 38 sgg.
  • Enrico Ruffini, Dalla bicicletta a motore alla superbike. Artigianato e industria della motocicletta a Bologna, in "Scuolaofficina. Periodico di cultura tecnico-scientifica", 2 (1996), p. 8-13
  • Enrico Ruffini, Giampaolo Tozzi, Moto MM: alla ricerca della perfezione, Milano, G. Nada, 1988
  • La ruota e l'incudine. La memoria dell'industria meccanica bolognese in Certosa, a cura di Antonio Campigotto, Roberto Martorelli, Bologna, Minerva, 2016, pp. 166-170
  • Roberto Sgarzi, Ciclomotori italiani. Storie di grandi uomini e di piccoli motori, Argelato, Minerva, 2009, pp. 87-97