Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1936

Il mercato ortofrutticolo di via Fioravanti

L'amministrazione comunale costruisce il nuovo mercato ortofrutticolo - fondato nel 1930 dalla Cassa di Risparmio - in un'area di 35.000 mq retrostante la Stazione centrale.

E' progettato dall'ingegnere capo dell'Ufficio tecnico Giorgio Cordara. L'area è collegata, con una cintura di binari, alla linea ferroviaria diretta a Milano.

In questo periodo è costruito anche l'apposito Scalo merci di Bologna Arcoveggio. Dopo i bombardamenti della guerra mondiale, che lo distruggeranno quasi completamente, il mercato sarà riedificato nel 1946, su disegno di Giuseppe Castellari.

Fonti della notizia:

consulta

Localizzazioni:

Google Maps

Approfondimenti:

  • Architetture del lavoro, 1893/1993. 100 anni di Camera del lavoro a Bologna, una mostra di Davide Barbieri, s.l., Coop Musea, 1993, (foto) p. 47
  • G. Bernabei, G. Gresleri, S. Zagnoni, Bologna moderna, 1860-1980, Bologna, Patron, 1984, p. 146
  • Luigi Bortolotti, Il suburbio di Bologna. Il comune di Bologna fuori le mura nella storia e nell'arte, Bologna, La grafica emiliana, stampa 1972, p. 120
  • Gabriele Basilico. L.R. 19/98: la riqualificazione delle aree urbane in Emilia-Romagna, a cura di Piero Orlandi, Bologna, Compositori, 2001, (foto) pp. 78-82
  • I piani della città. Trasformazione urbana, identità politiche e sociali tra fascismo, guerra e ricostruzione in Emilia-Romagna, a cura di Roberto Parisini, Bologna, Compositori, 2003, p. 99 (data cit.: 1939)
  • David Sicari, Il mercato più antico d'Italia. Architetture e commercio a Bologna, Bologna, Editrice Compositori, 2004, p. 62 sgg., (foto) p. 58 sgg.
  • Fiorenza Tarozzi, Nuova amministrazione, nuova classe dirigente, in: Storia di Bologna, a cura di Renato Zangheri, Bologna, Bononia University Press, 2013, vol. 4., tomo 2., Bologna in età contemporanea 1915-2000, a cura di Angelo Varni, pp. 202-203