Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1933

Il nuovo Centro Cittadino e la Casa del Fascio di Imola

Tra 1931 e 1938 è edificato a Imola il nuovo Centro Cittadino, demolendo alcuni edifici storici affacciati sulla via Emilia. Si tratta di un complesso, che comprende un imponente edificio in mattoni e una vasta galleria - opera dell’architetto Giovanni Battista Milani (1876-1940) - che mette in comunicazione la via Emilia e la grande piazza del mercato retrostante.

Accanto al Centro Cittadino, l'architetto imolese Adriano Marabini, allievo di Edoardo Collamarini, edifica nel 1933 la Casa del Fascio, con la Torre Littoria che spicca sulla via Emilia.

La decorazione muraria di mattoni in rilievo riporta l'iscrizione della Decima Legio, cioè della federazione fascista bolognese. Ai lati dell'ingresso vi sono due pilastri ornati da bassorilievi di Amleto Beghelli.

Sul portale sarà posta una lapide con parte del discorso pronunciato nel 1936 da Mussolini, in occasione della proclamazione dell'Impero.

Fonti della notizia:

consulta

Localizzazioni:

Google Maps

Approfondimenti:

  • Archivi aggregati. La sezione di architettura e i fondi degli architetti moderni, a cura di M. Beatrice Bettazzi, Bologna, Archivio storico Università, 2003, pp. 24-25
  • G. Bernabei, G. Gresleri, S. Zagnoni, Bologna moderna, 1860-1980, Bologna, Pàtron, 1984, p. 121