Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1933

Augusto Baroni, la San Vincenzo e l'Opera Pro-Baraccato

Il pedagogista cattolico Augusto Baroni (1897-1967) diviene presidente delle Conferenze della San Vincenzo, introdotte a Bologna a metà dell’Ottocento dai fratelli Gualandi e dal pittore Guardassoni, e le rilancia in favore dei giovani.

In questa attività è accompagnato da don Olinto Marella (1882-1969), con il quale condivide anche l’esperienza dell’Opera Pro-Baraccato, che si occupa di assistere le famiglie in quel vasto quartiere fuori porta Lame, il Baraccato appunto, "pervaso da una terribile povertà morale e materiale".

In seguito entrambi opereranno presso le nuove case popolari, i casermoni della periferia chiamati "Popolarissime". Baroni sarà insegnante del Collegio San Luigi e, dal 1955 al 1967, professore di pedagogia e storia della pedagogia all’Alma Mater. Don Marella docente al Liceo "Galvani" e al "Minghetti".

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Giovanni Catti, Testimonianza ad Augusto Baroni pedagogista, in "Studium", 6 (1967)
  • Da magistero a scienze della formazione. Cinquant'anni di una facoltà innovativa dell'Ateneo bolognese, a cura di Franco Frabboni ... e altri, Bologna, CLUEB, 2006
  • Giusy Ferro, Carlo Vietti, Gli educatori cattolici nel Novecento a Bologna, Bologna, Leviedellastoria, 2011, pp. 45-51
  • Fernando e Gioia Lanzi, Protector et Pater. Il cardinale Giovanni Battista Nasalli Rocca sulla cattedra di San Petronio, 1922-1952, Bologna, Alfa-Beta, 2002, pp. 41-42

  • Olinto Marella (1882-1969). Immagini di una vita, a cura di Michelangelo Ranuzzi dé Bianchi, Argelato, Minerva, 2017, p. 13