Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1931

Muore Alfredo Testoni

La scomparsa del commediografo Alfredo Testoni (1856-1931) è un lutto cittadino. La sua personalità è penetrata ormai in tutti gli strati sociali, “attraverso una valanga di commedie, di versi e di prose”.

Dopo il grande successo del suo Cardinale Lambertini, nel 1923 aveva fondato una compagnia di teatro dialettale di grande successo.

Tra le nuove commedie da essa proposte: Acqua e ciacher, La serva ch'sa far, I svanzoi, Un bon diavlaz di Gherardo Gherardi, El padron di Sebastiano Sani e molte altre, rappresentate con grande partecipazione di pubblico al teatro Modernissimo.

Il suo ultimo lavoro è stato La commedia delle maschere, del 1929. Il 21 novembre è andata in scena al Teatro del Corso la versione in dialetto del Cardinale Lambertini, interpretata da Umberto Bonfiglioli.

Il 9 marzo 1933, con una cerimonia solenne, nell'atrio di quel teatro, tanto caro a Testoni, è scoperta una targa che lo ritrae, opera dello scultore Alfredo Borghesani.

Dopo le distruzioni della seconda guerra mondiale, la lapide dedicata all' "arguto e felice interprete dell'anima bolognese" sarà murata all'esterno, sotto il portico di via Santo Stefano.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

La tomba di Alfredo Testoni nella Certosa di Bologna Caricatura di Alfredo Testoni - Fonte: Mostra "Sculture da ridere" -... La lapide per Testoni sotto il portico del Teatro del Corso - via Santo...

Approfondimenti:

  • Alfredo Testoni. Sotto i portici e dietro le quinte, a cura di Davide Amadei e Vittoria Coen, Bologna, Minerva, 2003, p. 125
  • Bologna. Parole e immagini attraverso i secoli, a cura di Valeria Roncuzzi e Mauro Roversi Monaco, Argelato (BO), Minerva, 2010, pp. 171-181
  • Gabriele Bonazzi, Bologna in duecento voci. Dizionario minimo di storia, cultura, umori di una città davvero europea, Sala Bolognese, A. Forni, 2011, pp. 214-216
  • Marina Calore, Il teatro del Corso 1805-1944. 150 anni di vita teatrale bolognese tra aneddoti e documenti, Bologna, Lo scarabeo, 1992, p. 166, 171
  • Tiziano Costa, Grande libro dei personaggi di Bologna. 420 storie, Bologna, Costa, 2019, p. 178
  • F.I.L.D.I.S., Cenacoli a Bologna, Bologna, L. Parma, 1988, p. 80
  • Marco Poli, Cose d'altri tempi 3. Frammenti di storia bolognese, Bologna, Minerva, 2013, pp. 65-66
  • Fabio Raffaelli, Filippo Raffaelli, Il Nettuno si racconta. Quattro secoli di vicende romanzesche, dai papi a Napoleone, da Garibaldi ai nostri giorni, visti con gli occhi del Gigante, Bologna, Grafica editoriale, 1989, pp. 116-119
  • Torri e castelli. Bologna e la sua provincia. Storia, dizionario biografico, opere d'arte, notizie d'oggi, 2. ed. ampliata a cura di Luigi Arbizzani e Pietro Mondini, Bologna, Editrice Galileo, 1966, p. 162