Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1929

Terza Convenzione tra Università ed Enti locali

Governo, enti locali, Università, Amministrazione ospedali e banche sottoscrivono la terza Convenzione per lo sviluppo dell'edilizia universitaria (sanzionata dalla legge 11 aprile 1930 n. 448).

Sono previsti stanziamenti per 20 miliardi di lire per nuovi istituti universitari: Zoologia, Anatomia, Istologia e Antropologia, con museo centrale comune, da collocare in un grande edificio che sarà iniziato nel 1932 e terminato nel 1934.

30 miliardi vengono investiti per la sistemazione dell'Ospedale Sant'Orsola e 10 per la nuova Scuola di Ingegneria, prevista in un primo tempo fuori porta Castiglione. I vari enti componenti formano inoltre un Consorzio per la gestione economica della Convenzione.

Nel 1931 le opere in costruzione impegneranno in media mille operai al giorno. In quell'anno saranno condotti a termine gli istituti di Igiene, Geodesia e Chimica farmaceutica, oltre al restauro delle facciate di Palazzo Poggi e della Cà Grande Malvezzi.

Nel 1933 saranno terminati i lavori di adattamento del Palazzo Paleotti, utilizzato come mensa, foresteria e circolo universitario. La Scuola di Ingegneria e altri progetti, come quello per il telescopio di Loiano, saranno finanziati successivamente.

Il 12 dicembre 1936, sotto la supervisione del rettore Alessandro Ghigi verrà firmata una ulteriore convenzione "per il completamento della sistemazione edilizia della R. Università, del Policlinico universitario di S. Orsola e dei R. istituti superiori di Bologna".

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Università di Bologna - Casa dello Studente e Foresteria (Collegio Morgagni) Cà Grande dei Malvezzi - via Belmeloro (BO) Cà Grande dei Malvezzi - via Belmeloro (BO) Cà Grande dei Malvezzi - Finestra con emblema di Fisica e Matematica Cà Grande dei Malvezzi - Finestra con emblema di Veterinaria Collegio Morgagni - via Belmeloro (BO)

Approfondimenti:

  • Comune, Provincia, Università. Le convenzioni a Bologna fra enti locali e Ateneo, 1877-1970, a cura di Luisa Lama, presentazione di R. Finzi, Bologna, Comune - Istituto per la storia di Bologna, 1987
  • Tiziano Costa, Bologna '900. Vita di un secolo, 2. ed., Bologna, Costa, 2008, pp. 102-103
  • Luisa Lama, Le "convenzioni" strumento di crescita per l'Università, in Lo Studio e la città: Bologna 1888-1988, a cura di Walter Tega, Bologna, Nuova Alfa, 1987, pp. 198-202
  • Piero Paci, La "Città degli Studi" a Bologna nelle immagini fotografiche degli anni Trenta, in "Strenna storica bolognese", (59) 2009, pp. 325-347
  • Palazzo Poggi. Da dimora aristocratica a sede dell'Università di Bologna, a cura di Anna Ottani Cavina, Bologna, Nuova Alfa Editoriale, 1988, p. 87
  • Paolo Pombeni, L’Università di Bologna nell’età contemporanea, in L'Università a Bologna. Maestri, studenti e luoghi dal XVI al XX secolo, a cura di Gian Paolo Brizzi, Lino Marini, Paolo Pombeni, Bologna, Cassa di Risparmio in Bologna - Cinisello Balsamo, A. Pizzi, 1988, p. 48
  • Gli studenti dell'Università di Bologna dal fascismo alla liberazione, Aula Magna dell'Università di Bologna, 21 aprile 2010, catalogo della mostra a cura di Paola Dessì e Pier Paolo Zannoni. Bologna, CLUEB, 2010, p. 33
  • Università degli studi di Bologna, Rassegna storica dell'insediamento. Catalogo ragionato delle realizzazioni edilizie universitarie in rapporto all'assetto urbano, Bologna, Università degli studi di Bologna, 1974, pp. 62-64
  • Stefano Zagnoni, Fra prassi progettuale e prassi istituzionale. La costruzione del "quartiere universitario" bolognese, in Le città degli studi nella crescita urbana, atti del 3. Convegno, Bologna, 15-17 dicembre 1988, a cura di Alessandro Albertazzi, Pier Luigi Cervellati, Bologna, Comune - Istituto per la storia di Bologna, 1990, pp. 37-77