Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1928

La Fameja bulgneisa

Inizia in palazzo Lianori (via Barberia n. 11) l'attività della Fameja Bulgnejsa, associazione apolitica fondata da Luigi Longhi (1884-1944), che ha il compito di diffondere la conoscenza del dialetto e della letteratura dialettale.

Dopo alcuni anni di intensa attività, l'associazione verrà di fatto liquidata durante il fascismo e sarà rifondata nel dopoguerra. Avrà come Presidente onorario perpetuo il grande scienziato bolognese Guglielmo Marconi.

Fonti della notizia:

consulta

Localizzazioni:

Google Maps

Approfondimenti:

  • Franca Antonucci Damiano, La "Fameja Bulgneisa", in F.I.L.D.I.S., Federazione italiana laureate e diplomate istituti superiori Bologna, Cenacoli a Bologna, Bologna, L. Parma, 1988, pp. 77-83
  • Giovanna Bonani, Marco Poli, Da 75 anni per Bologna. La Fameja bulgneisa, 1928-2003, Bologna, Costa - Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, 2003
  • Luigi Bortolotti, Bologna dentro le mura. Nella storia e nell'arte, Bologna, La grafica emiliana, 1977, p. 250
  • Tiziano Costa, Bologna dalla A alla Z. Enciclopedia della città antica, Bologna, Costa, 2011, p. 16
  • Franco Cristofori, Bologna: gente e vita dal 1914 al 1945, realizzazione grafica di Pier Achille Cuniberti, Bologna, Alfa, 1980, pp. 438-441
  • Mario Maragi, La fameja bulgneisa. Annali di mezzo secolo, 1928-1977, Bologna, La fameja bulgneisa, 1978
  • Gianfranco Paganelli, Bologna ricorda 1998. Ricerca sulle lapidi esterne situate entro la cerchia delle mura conclusasi nel dicembre 1997, Bologna, Centro sociale anziani Santa Viola, stampa 1998, p. 31
  • Statuto sociale de La Fameia Bulgneisa. Presidente onorario perpetuo Guglielmo Marconi, approvato dall'Assemblea del 10 maggio 1928-6, con le modificazioni approvate dall'assemblea generale straordinaria del 20 giugno 1930-8, Bologna, Tip. Luigi Parma, 1930