Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1928

Il Palazzo del Commercio in via Rizzoli

Sull'ultima parte del terzo lotto di via Rizzoli, è completato il Palazzo del Commercio, iniziato nel 1927 su progetto dell'ing. Carlo Chierichetti e prospiciente al Palazzo della Mercanzia.

Sul luogo sorgevano i resti di tre antiche torri, il cui abbattimento aveva provocato, nel dopoguerra, aspre polemiche. Il palazzo contiene anche una galleria o piazza coperta per negozi, che sarà ripetuta dal Collamarini nel coevo Palazzo delle Provincie Romagnole, sull'altro lato di via Rizzoli, con l'elegante Galleria Acquaderni.

Con il Palazzo del Commercio può dirsi concluso il lungo e contrastato iter di sventramenti e ricostruzioni previsto dal PRG del 1889, che dal 1909 ha portato alla scomparsa del Mercato di Mezzo e dell'antico, centralissimo rione tra la piazza Maggiore e le due torri.

Secondo Monari, la logica affaristica piccolo-borghese, sostenuta dalle varie amministrazioni pubbliche, ha prevalso sulla parte culturalmente più evoluta della città.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Palazzo del Commercio - ing. C. Chierichetti (MI) - piazza della Mercanzia Targa posta sul muro del Palazzo del Commercio Soffitto a lucernaio della Galleria Rizzoli Soffitto della Galleria Rizzoli - Palazzo del Commercio (BO) Palazzo del Commercio - Lato su via Rizzoli Via Rizzoli (BO) - Ultimo lotto - 1927-28 Palazzo del Commercio - Lato Piazza Mercanzia (BO) Il Roxy Bar all Lapide a ricordo delle torri abbattute in piazza della Mercanzia

Localizzazioni:

Google Maps

Approfondimenti:

  • Paola Monari, La città che sale. Dalla stazione ai giardini Margherita. Viaggio nella Bologna del Rubbiani (1848-1913), Bologna, Litosab, stampa 1994, p. 44