Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1928

Il Bologna Rugby

Primo allenamento, al campo dello Sterlino, della nuova squadra di rugby, nata come sezione della grande organizzazione “Bologna sportiva”.

Le adesioni sono raccolte presso la sede del Gruppo rionale “Filippo Corridoni” in via del Borgo. I primi rugbisti, raccolti da Livio Luigi Tedeschi, dirigente sportivo appassionato di atletica pesante e arti marziali, sono una trentina: in parte lottatori dalla “Sempre Avanti” e in parte velocisti dalla Virtus.

La squadra è la prima iscritta alla neonata Federazione italiana Rugby (tessera n. 1) e in ottobre giocherà la prima partita ufficiale a Roma, davanti a 20.000 spettatori, contro la S.S. Lazio, perdendo per 15 a 0.

Nel corso della sua storia il Bologna Rugby avrà buoni giocatori, tra i quali Andrea Lo Cicero e Nicola Aldrovandi, che vestiranno anche la maglia della Nazionale.

Varie vicende porteranno il club ai massimi livelli del campionato italiano, ma anche a retrocessioni e fallimenti. Nel 2016 verrà insignito dal CONI della stella d'oro al merito sportivo.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

L

Approfondimenti:

  • Mondo rugby, testi di Carlo Castagnola, Andrea Malossini, disegni di Zap e Ida, Bologna, a cura dell'Associazione Sportiva Dilettantistica Bologna Rugby, 2010, pp. 16-22
  • "Il Resto del Carlino", 26 aprile 1928
  • Rugby Bologna 1928: quasi un secolo e non sentirlo, a cura di Andrea Nervuti, in: "Be Sport. Tutto lo sport di Bologna", 4 (2019), pp. 55-59
  • Giuseppe Tognetti, Rugby. Da una città uno sport, Bologna, Cappelli, 1969
  • Giuseppe Tognetti, Senza ... meta, in: 10 anni di sport a Bologna, a cura del Panathlon Bologna, Villanova di Castenaso, Renografica, 1967, pp. 86-90