Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1928

La sede Fiat di Porta San Felice

L'ing. Antonio Calippo Braschi (1872-1953), già tecnico delle Ferrovie Argentine, è l'autore dei progetti per le sedi Fiat di Bologna, Forlì e Faenza.

Il vasto edificio bolognese riprende in parte la struttura della preesistente carrozzeria Fiorini. Replica l'immagine di architettura industriale in stile liberty già fissata nel 1904-1906 da Alfredo Premoli (1876-1967) con il primo stabilimento Fiat di corso Dante a Torino.

Gli elementi caratterizzanti sono le due torrette ai lati della facciata, i grandi finestroni a tre scomparti e un ingresso decorato, che non nasconde la pretesa di un arco trionfale.

Il garage Fiat di Braschi, con la sua vasta mole, rimarrà a caratterizzare il lato orientale di viale Silvani, tra porta San Felice e porta Lame, fino al 1961, quando verrà definitivamente demolito e sostituito da anonimi condomini dello IACP.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Sede FIAT - Porta San Felice (BO) - Fonte: Genus Bononiae Un palazzo moderno ha sostituito la sede FIAT a Porta San Felice (BO)

Localizzazioni:

Google Maps

Approfondimenti:

Il Liberty a Bologna e nell'Emilia Romagna. Architettura, arti applicate e grafica, pittura e scultura, retrospettiva di Roberto Franzoni, Adolfo De Carolis e Leonardo Bistolfi, prima indagine sull'art-déco, marzo-maggio 1977, Bologna, Grafis, 1977. p. 34


Tracce di una storia. Come eravamo a S. Viola, Bologna, Comune, 1991, p. 57 (foto)


Trent'anni di fotografie Villani a Bologna, 1920-1950, coordinamento editoriale di Sandra Mazza e Nazario Sauro Onofri, Bologna, Cappelli, 1988, p. 87 (foto)