Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1927

"Bologna Sportiva" ingloba tutte le associazioni sportive cittadine

Su iniziativa di Leandro Arpinati, tutte le società sportive bolognesi vengono riunite in un unico ente, la Bologna Sportiva.

Il fulcro del nuovo sodalizio è il Bologna Football Club, attorno al quale confluiscono le sezioni delle altre discipline: dall'atletica leggera al nuoto, dalla ginnastica al rugby, dalla scherma al pugilato.

I primi anni del nuovo sodalizio coincidono con l’apice della carriera politica di Arpinati, numero due del fascismo e presidente del Coni. Vi confluiscono, a volte dietro forti pressioni, società prestigiose come la "Sempre Avanti", che rimarrà autonoma fino al 1929.

Dopo la caduta in disgrazia di Arpinati, anche Bologna Sportiva entrerà rapidamente in crisi: nell’aprile 1935 la società sarà fusa con la Virtus, mentre la sezione Calcio tornerà ad essere autonoma.

La Virtus Bologna Sportiva aprirà le porte all'atletica femminile e avrà tra le sue file campionesse come le olimpioniche e campionesse mondiali Ondina Valla e Claudia Testoni.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Gagliardetto di Bologna Sportiva - Mostra "Bologna FC 1909. 110 anni di...

Approfondimenti:

  • 1901-1981: Societa Ginnastica Educativa, Sempre Avanti, Bologna, Edizioni Arci, 1981, pp. 77-78
  • Olga Cicognani, Bologna olimpica. Biografie di atleti olimpici e paralimpici sotto le due torri da Londra 1908 a oggi, Bologna, Minerva, 2016, p. 25
  • Claudio Evangelisti, Gamb ed'Iaza Malossi campione ribelle, in: "Nelle valli bolognesi", 37 (2018), pp. 34-35
  • Frammenti storici illustrati del pugilato emiliano-romagnolo, 1900-1995, a cura di Corrado Conti, Lugo, W. Berti, 1995, p. 13
  • Simon Martin, Calcio e fascismo. Lo sport nazionale sotto Mussolini, Milano, A. Mondadori, 2006, pp. 140-181
  • Il mito della V nera, a cura di Achille Baratti, Renato Lemmi Gigli, Bologna, Poligrafici L. Parma, 1972, p. 267
  • Giuseppe Quercioli, Storia del pugilato bolognese. Dagli albori ai nostri giorni, Lugo, Walberti, stampa 1994, p. 31