Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1925

Rifacimento del Quadrilatero

Su progetto di Giulio Ulisse Arata (1881-1962), per conto della SARE (Società Anonima Rinnovamento Edilizio), vengono avviati i lavori per il rifacimento del cuore del cosiddetto Quadrilatero, cioè una delle parti più antiche della città, alle spalle di piazza Maggiore, comprendente le vie Toschi, Marchesana, Foscherari, Musei, Clavature.

E' una zona di stretti vicoli, occupata da numerosi esercizi commerciali: molte botteghe di generi alimentari ereditano i banchi dei verdurai, formaggiai e salumieri, che un tempo sostavano all'aperto nella grande piazza.

L'area viene collegata più direttamente al centro con due passaggi coperti, mentre all'esterno il recupero dei vecchi edifici - compresa l'antica torre dei Carrari - e l'edificazione dei nuovi, segue una precisa ambientazione medievale.

Si tratta di un'operazione di diradamento edilizio e insieme di invenzione stilistica, condotta con una certa prudenza: nel complesso una "soluzione apprezzabile" (Penzo).

In occasione dei lavori viene scoperto (e poi demolito) un tratto di mura di selenite, appartenente alla prima cerchia, datata tra il IV e il X secolo.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Galleria pedonale in via dei Musei (BO) Edificio medievale restaurato nel Quadrilatero - G.U. Arata Loggia del Quadrilatero - Tornello Il grande arco medievale in via dé Toschi (BO) Edificio medievale restaurato nel Quadrilatero Progetto per il Quartiere medievale nel Quadrilatero (BO) - Fonte: Mostra... Progetto per il Quartiere medievale nel Quadrilatero (BO) - Fonte: Mostra... Galleria pedonale in via dei Musei (BO) Loggia medievale nel Quadrilatero

Localizzazioni:

Google Maps

Approfondimenti:

  • Le antiche botteghe della città di Bologna: il Quadrilatero, a cura di Lorella Grossi e Simonetta Raimondi, Bologna, Eco & Eco, 2002
  • G. Bernabei, G. Gresleri, S. Zagnoni, Bologna moderna, 1860-1980, Bologna, Patron, 1984, p. 102
  • Bologna. Architettura, città, paesaggio, a cura di Pierluigi Giordani, Giuliano Gresleri, Nicola Marzot, Roma, Mancosu, 2006, pp. 126-128
  • Tiziano Costa, Grande libro dei personaggi di Bologna. 420 storie, Bologna, Costa, 2019, p. 24
  • Carlo De Angelis, L'intervento di Giulio Ulisse Arata nella zona centrale tra le vie de' Toschi, Foscherari, Marchesana, Clavature, in: "Strenna storica bolognese", 65 (2015), pp. 133-166
  • Giuliano Gresleri, La costruzione della città e dell'architettura tra le due guerre, in: Storia di Bologna, a cura di Renato Zangheri, Bologna, Bononia University Press, 2013, vol. 4., tomo 2., Bologna in età contemporanea 1915-2000, a cura di Angelo Varni, pp. 216
  • Norma e arbitrio: architetti e ingegneri a Bologna 1850-1950, a cura di Giuliano Gresleri, Pier Giorgio Massaretti, Venezia, Marsilio, 2001, pp. 379-380 (G.U. Arata)
  • Pier Paola Penzo, L'urbanistica incompiuta. Bologna dall'età liberale al fascismo, 1889-1929, Bologna, CLUEB, 2009, pp. 154-160
  • Piazze e mercati nel centro antico di Bologna. Storia e urbanistica dall'età romana al Medioevo, dal Rinascimento ai giorni nostri, a cura di Roberto Scannavini, Bologna, Grafis, 1993, pp. 108, 216-221
  • Marco Poli, Tiziano Costa, Il Quadrilatero cuore antico di Bologna, Bologna, Studio Costa, 1999
  • Portici & torri. Un patrimonio tutto bolognese, testi di Enzo Massari e Fabio Morellato, foto di Gabriele Angelini, Luca Postpischl e Paolo Zaniboni, Zola Predosa, L'inchiostroblu, 2006, pp.142-143
  • Le strade di Bologna. Una guida alfabetica alla storia, ai segreti, all'arte, al folclore (ecc.), a cura di Fabio e Filippo Raffaelli e Athos Vianelli, Roma, Newton periodici, 1988-1989, vol. 2., p. 487
  • Alberto Menarini, Athos Vianelli, Bologna per la strada. Leggende e curiosità. Seconda serie, Bologna, Tamari, 1975, pp. 26-27