Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1925

Progetto Rizzoli per il quartiere universitario

L’ingegnere capo del Genio civile Gustavo Rizzoli presenta al rettore Sfameni un piano per l’assetto degli istituti universitari. Esso riprende il progetto della creazione di un quartiere universitario, già avviato con la Convenzione del 1910 e interrotto dalla guerra.

Il piano Rizzoli diverrà operativo qualche anno più tardi, su impulso del podestà Arpinati, nominato nel 1929 sottosegretario agli Interni.

L'ing. Rizzoli, direttore dell'ufficio tecnico del Consorzio per gli edifici universitari di Bologna (legge n. 488/1930) fino al 1948 e responsabile, dal 1945, della Sezione distaccata del Genio Civile presso l'amministrazione universitaria, coordinerà nel dopoguerra i lavori del piano di ricostruzione. Sarà infine riconosciuto collaboratore benemerito dell'Alma Mater.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Lapide a ricordo dell

Approfondimenti:

  • Alberto Malfitano, L'Università di Bologna dal 1945 al 2000, in: Storia di Bologna, a cura di Renato Zangheri, Bologna, Bononia University Press, 2013, vol. 4., tomo 2., Bologna in età contemporanea 1915-2000, a cura di Angelo Varni, p. 900
  • Paolo Pombeni, L’Università di Bologna nell’età contemporanea, in L'Università a Bologna. Maestri, studenti e luoghi dal XVI al XX secolo, a cura di Gian Paolo Brizzi, Lino Marini, Paolo Pombeni, Bologna, Cassa di Risparmio in Bologna - Cinisello Balsamo, A. Pizzi, 1988, p. 48
  • Università degli studi di Bologna, Rassegna storica dell'insediamento. Catalogo ragionato delle realizzazioni edilizie universitarie in rapporto all'assetto urbano, Bologna, Università degli studi di Bologna, 1974, p. 77