Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1925

Il vivaio Ansaloni

Nella periferia orientale di Bologna, in via Oretti 14, sorge il vivaio di Arturo Ansaloni, ex operaio comunista originario di Calderara di Reno. Nasce come azienda per la raccolta e lo smercio di semi di interesse forestale.

Alla vigilia della seconda guerra mondiale sarà strutturata in una rete di vendita, con negozi a Bologna, Roma, Littoria, Reggio Emilia e Pistoia.

Dal 1951 la ditta verrà rilevata dal figlio di Arturo, Edo, che in seguito introdurrà in varie città italiane il modello americano del Garden Center, self-service dedicato all'hobby del giardinaggio.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Logo della ditta Ansaloni - Museo Memoriale della Libertà, Bologna Il Frutta Box - distributore di mele ideato dai Vivai Ansaloni nel 1960 e... Distributore Frutta Box - part. - Museo Mamoriale della Libertà Ansaloni -... Edo Ansaloni osserva uno dei veicoli militari esposti al Museo Memoriale di... Frutta Box usato nei Vivai Ansaloni e nelle autostazioni per promuovere le... Automezzo in uso al Vivaio Ansaloni - Museo Memoriale della Libertà - San... Un vecchio camion del vivaio Ansaloni - Museo Memoriale della Libertà - San...

Localizzazioni:

Google Maps

Approfondimenti:

  • Dizionario dei bolognesi, a cura di Giancarlo Bernabei, Bologna, Santarini, 1989-1990, vol. 1., p. 56
  • Giorgio Scarabelli, 25 anni di galera per antifascismo. Dall'aula 4. del Tribunale speciale al lager di Mauthausen. Tranche de vie di un militante comunista, Bologna, Tip. moderna, 1982, pp. 73-74