Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1922

Pasqua di sangue a Boschi di Baricella

Il 16 aprile un gruppo di fascisti entra armi in pugno nella sala della Lega socialista di Boschi di Baricella, mentre si svolge una festa da ballo.

All'intimazione di “Mani in alto!” si ha un fuggi fuggi generale e inizia una sparatoria, nella quale rimangono feriti il socialista Luigi Cantelli e la bimba Alma Barattini.

Anche uno degli squadristi, il diciannovenne Ettore Buriani, rimane colpito alle spalle da una revolverata e perde la vita. La dinamica dell'uccisione non è chiara e “non consente di stabilire se il colpo sia stato esploso da un avversario o da un camerata” (Franzinelli).

Tramite “una forsennata campagna di stampa” viene additato come colpevole il bracciante socialista Luigi Simoncini, nonostante non fosse presente al momento della sparatoria.

Il 25 maggio egli viene arrestato e accusato di concorso nell'omicidio di Buriani, “quale autore o cooperatore immediato”. Il 23 aprile 1923 è condannato dal Tribunale di Bologna a 15 anni di carcere.

Liberato dopo nove anni per un'amnistia, si stabilisce a Bologna. Torna per una sola volta al paese d'origine per salutare gli amici di un tempo e i fascisti, avvertiti del suo arrivo, gli tendono un agguato e lo bastonano a sangue.

Già minato nella salute, a causa dei tanti anni in carcere, Luigi Simoncini non si riprenderà più dalle ferite. Morirà il 4 aprile 1934, dopo una lunga degenza in ospedale.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Tomba di Ettore Buriani nel sacrario dei caduti fascisti alla Certosa di Bologna

Localizzazioni:

Google Maps

Approfondimenti:

Pietro Alberghi, Il fascismo in Emilia Romagna. Dalle origini alla marcia su Roma, Modena, Mucchi, 1989, p. 517, nota 182 (E' citata "la morte anche di Albertina Librenti sorella del proprietario del locale", probabilmente accaduta due giorni più tardi a Corticella)


Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel Bolognese, 1919-1945, Bologna, Comune, Istituto per la storia di Bologna ... ecc., 1985, vol. 2: Alessandro Albertazzi, Luigi Arbizzani, Nazario Sauro Onofri, Dizionario biografico. A-C, p. 59 (voce: Baccilieri Giuseppina)


Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel Bolognese, 1919-1945, Bologna, Comune, Istituto per la storia di Bologna ... ecc., 1998, vol. 5: Alessandro Albertazzi, Luigi Arbizzani, Nazario Sauro Onofri, Dizionario biografico. R-Z, p. (voce: Simoncini Luigi)


Luigi Arbizzani, Antifascismo e lotta di Liberazione nel Bolognese, comune per comune, Bologna, ANPI, 1998, p. 34


Loreto Di Nucci, Ernesto Galli Della Loggia, Due nazioni: legittimazione e delegittimazione nella storia dell'Italia contemporanea, Bologna, Il mulino, 2003, p. 137


Mimmo Franzinelli, Squadristi. Protagonisti e tecniche della violenza fascista 1919-1922, Milano, Feltrinelli, 2019, p. 369


Arturo Marpicati, Il partito fascista. Origine, sviluppo, funzioni, Milano, Mondadori, 1935, p. 112


Minerbio dal Novecento a oggi. Istituzioni locali, economia e società, a cura di Carlo De Maria, Roma, BraDypUS, 2017, p. 36