Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1922

Giornalista aggredito due volte dai fascisti

Ulisse Lucchesi, redattore del “Resto del Carlino” e conosciuto per le sue posizioni politiche vicine a D'Annunzio e De Ambris, subisce per due volte l'agguato dei fascisti.

In febbraio una squadra capeggiata da Baroncini lo aggredisce dentro al caffè Medica. Il 22 marzo viene gravemente ferito sotto il portico del Pavaglione, assieme al sindacalista ed ex legionario fiumano Duilio Codrignani, da alcuni fascisti guidati da Arconovaldo Bonacorsi.

L'opinione pubblica cittadina interpreta l'aggressione a Lucchesi come un vero e proprio attacco alla libertà di stampa.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Renato Sasdelli, Fascismo e tortura a Bologna. La violenza fascista durante il Regime e la RSI, Bologna, Pendragon, Istituto per la storia e le memorie del 900 Parri, 2017, p. 23
  • Enrico Serventi Longhi, Alceste De Ambris. L'utopia concreta di un rivoluzionario sindacalista, Milano, Angeli, 2011, p. 190
  • Fabrizio Venafro, Il fascismo bolognese: squadrismo, suggestioni sindacali, normalizzazione, in: Fascismo e antifascismo nella Valle Padana, a cura dell'Istituto mantovano di storia contemporanea, Bologna, CLUEB, 2007, p. 15