Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1921

Arpinati contestato all'assemblea del Fascio

Nell'assemblea del Fascio bolognese al teatro Contavalli la gestione “squadrista” di Leandro Arpinati è messa sotto accusa.

Mentre Arpinati sostiene la violenza rivoluzionaria ad ogni costo, Gino Baroncini la giustifica solo in difesa degli interessi dei proprietari terrieri.

Dino Grandi invece vuole trasformare il fascismo agrario in un vero e proprio partito ed è favorevole alla creazione di sindacati fascisti.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Gabriele Bonazzi, Bologna nella storia, Bologna, Pendragon, 2011, vol. II, Dall'Unità d'Italia agli anni Duemila, p. 116
  • Nazario Sauro Onofri, I giornali bolognesi nel ventennio fascista, Bologna, Moderna, stampa 1972, p. 147 sgg.