Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1920

Congresso fondativo dell'Unione anarchica italiana

Si svolge a Bologna dal 1 al 4 luglio il congresso di fondazione dell'Unione anarchica italiana (UAI). Il leader storico Errico Malatesta esprime in quattro punti il suo programma d'azione: necessità di armarsi; di un fronte unico di sovversivi; di un nuovo funzionamento dei campi e delle officine; passaggio dagli scioperi alle occupazioni.

In vista della transizione a una nuova società, i lavoratori devono occupare le fabbriche e i campi, in modo da trasformare la lotta sindacale in insurrezione.

Armando Borghi (1882-1968), figura preminente del congresso, appoggia la proposta di introdurre i Consigli di Fabbrica, contro la diffidenza di molti delegati. Vengono invece criticati i metodi delle leghe socialiste nelle lotte agrarie, in particolare l'obbligo di iscrizione alle stesse, che provoca la fuoriuscita di molti nelle fila dello squadrismo fascista.

Tra i temi dibattuti nell'assise anarchica c'è quello dell'internazionalismo proletario e del sostegno alla rivoluzione sovietica. E' approvata una mozione finale, che esclude l'adesione dell'Usi all'Internazionale comunista.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Alessandro Aruffo, Breve storia degli anarchici italiani (1870-1970), Roma, Datanews, 2004, pp. 125-126
  • Dizionario biografico degli anarchici italiani, Pisa, BFS, 2003, vol. 1., p. 230
  • L' esperienza dell'unione anarchica italiana dal biennio rosso alle leggi eccezionali (1919-1926), convegno di studi, Imola, 10 ottobre 1999, s.n.t.
  • Angelo Tasca, Nascita e avvento del fascismo, a cura di Sergio Soave, Scandicci, La nuova Italia, 1995, p. 237
  • L'unione anarchica italiana tra rivoluzione europea e reazione fascista (1919-1926), contributi di T. Antonelli ... e altri, Milano, Zeroincondotta, 2006
  • Unione anarchica italiana, Programma anarchico accettato dall'Unione anarchica italiana nel congresso di Bologna del 1/4 luglio 1920, Roma, Umanità nova, 1950