Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1914

La Clinica Pediatrica "Gozzadini" e la Clinica Oculistica al Sant'Orsola

Tra il 1911 e il 1914 sono edificate la Clinica Pediatrica (istituita nel 1899) e la Clinica Oculistica dell'Ospedale Sant'Orsola. Durante la guerra 1915-18 saranno utilizzate per il ricovero di circa 21.000 militari feriti e solo al termine del conflitto (1923) diventeranno cliniche universitarie.

Il padiglione d'ingresso dell'ospedale pediatrico, destinato alla cura dei bambini fino a 12 anni, “purchè bolognesi”, è completato nel 1913 grazie a una donazione - molto costrastata dagli eredi - della contessa Gozzadina Gozzadini (1855-1899) e del consorte conte Zucchini.

E' progettato da Leonida Bertolazzi (1852-1913), autore anche del nuovo padiglione del S.Orsola su viale Hercolani, e decorato con motivi liberty da Alfonso Borghesani (1882-1964). Nel decennio 1925-35 verranno costruite la clinica Medica e quella Ostetrica - Ginecologica.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Facciata della Clinica pediatrica dell Facciata della Clinica pediatrica dell Facciata della Clinica pediatrica dell Facciata della Clinica pediatrica dell Facciata della Clinica pediatrica dell Facciata della Clinica pediatrica dell Tomba di Gozzadina Gozzadini - Cimitero della Certosa (BO)

Localizzazioni:

Google Maps

Approfondimenti:

  • Mauro Carboni, Profilo storico degli ospedali di Bologna e Ferrara, in: Le arti della salute: il patrimonio culturale e scientifico della sanità pubblica in Emilia-Romagna, a cura di Graziano Campanini, Micaela Guarino, Gabriella Lippi, Milano, Skira, 2005, p. 79
  • La città della carità. Guida alle istituzioni assistenziali di Bologna dal XII al XX secolo, a cura di M. Carboni, M. Fornasari, M. Poli, Bologna, Costa, 1999, p. 43
  • Giuseppe Coccolini, L'arte muraria italiana. I costruttori gli ingegneri e gli architetti, Bologna, Re Enzo, 2002, p. 158
  • Tiziano Costa, Bologna mai vista. 200 foto segrete, Bologna, Costa, 2009, p. 74 (foto: inaugurazione dell'Ospedale Pediatrico Gozzadini)
  • Tiziano Costa, Donne da prima pagina nel passato di Bologna, Bologna, Costa, 2017, pp. 150-151

  • Tiziano Costa, Le grandi famiglie di Bologna. Palazzi, personaggi e storie, Bologna, Costa, 2007, p. 124;
  • Marco Gaiani, Le cliniche universitarie a Bologna tra il 1860 e il 1941. Progetti e insediamenti, in "Storia urbana", XII (1988), n. 44, p. 193-247
  • Marco Gaiani, Le cliniche universitarie tra Ottocento e Novecento, in Le città degli studi nella crescita urbana, atti del 3. Convegno, Bologna, 15-17 dicembre 1988, a cura di Alessandro Albertazzi, Pier Luigi Cervellati, Bologna, Comune - Istituto per la storia di Bologna, 1990, pp. 129-180
  • Il Liberty a Bologna e nell'Emilia Romagna, Bologna, Grafis, 1977, p. 33 (L. Bertolazzi), 216 (A. Borghesani)
  • Liberty in Emilia, a cura di Graziano Manni, Modena, Artioli, stampa 1988, p. 112 sgg.
  • Marco Poli, Cose d'altri tempi 3. Frammenti di storia bolognese, Bologna, Minerva, 2013, pp. 70-71 (L. Bertolazzi)
  • Alberto Pratelli, Marco Gaiani, Il quartiere policlinico universitario e l'origine dei sistemi ospedalieri, 1900-1930, in Lo Studio e la città: Bologna 1888-1988, a cura di Walter Tega, Bologna, Nuova Alfa, 1987, pp. 218-228
  • Il Sant'Orsola di Bologna: 1592-1992, a cura di Raffaele A. Bernabeo, Bologna, Nuova Alfa, 1992
  • La storia della sanità moderna a Bologna. Dalle Congregazioni di carità alle Aziende USL, Bologna, Provincia di Bologna. Assessorato alla Sanità, stampa 2010, p. 67
  • Università degli studi di Bologna, Monumenti ed iscrizioni. Palazzo centrale, Accademia delle Scienze dell'Istituto, Biblioteca, Facoltà e loro istituti, a cura di Ferdinando Rodriquez, Bologna, Tipografia Compositori, 1958, p. 145