Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1913

Muore Alfonso Rubbiani

Muore Alfonso Rubbiani (1848-1913), influente e controverso intellettuale, autore di un piano di recupero e valorizzazione della città antica senza precedenti.

Impegnato in gioventù nell'attività politica, nelle file del movimento cattolico - fu tra i difensori di Roma nel settembre 1870 - si dedicò in seguito con grande passione al restauro di molti monumenti bolognesi, ispirandosi alle teorie e al metodo di Eugène Violet-le-Duc (1814-1879).

Fu titolare dell'Aemilia Ars e animatore, assieme al conte Francesco Cavazza, del Comitato per Bologna Storica e Artistica.

Durante il restauro della basilica di San Francesco, a partire dal 1886, riunì attorno a sè una gilda di artisti, che lo seguì poi in altre imprese volte a recuperare il volto medievale e rinascimentale della città: dalle piccole chiese di Santa Maria degli Angeli e dello Spirito Santo, ai palazzi della Mercanzia e dei Notai, al palazzo di Re Enzo.

Nell'ultimo suo scritto (Bologna riabbellita, 1 gennaio 1913) enunciò chiaramente - quasi un testamento spirituale - le motivazioni del suo operato: "Restituire alle antiche architetture guaste dal tempo e dagli uomini, la pristina integrità nei modi e nei limiti suggeriti dagli avanzi di lor forme e dai documenti".

La sua attività di "ricreazione in stile" provocò notevoli polemiche tra i cultori delle Belle Arti. Suo acerrimo nemico fu l'ing. Giuseppe Ceri - letteralmente buttato fuori dalla chiesa durante il funerale di Rubbiani -  che lo chiamava il “malfattore petronico”, impegnato a "falsificare il falsificabile".

Di tutt'altro avviso era il parere di Vittorio Pica, curatore dell'Esposizione di Torino del 1902, che lo considerava un mistico della bellezza, "dotato di fervida fantasia inventiva".

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Lapide sulla casa dove Rubbiani visse e morì negli Orti di San Domenico Alfonso Rubbiani - Fonte: Mostra Archiginnasio 2014 Lapide per Alfonso Rubbiani nel Collegio Artistico Venturoli (BO) Tomba di A. Rubbiani nella chiesa di San Francesco (BO)

Approfondimenti:

  • Aemilia ars, 1898-1903: Arts & crafts a Bologna, a cura di Carla Bernardini, Doretta Davanzo Poli, Orsola Ghetti Baldi, Milano, A+G, stampa 2001, p. 13
  • Alfonso Rubbiani: i veri e i falsi storici, catalogo della mostra a cura di Franco Solmi e Marco Dezzi Bardeschi, Casalecchio di Reno, Grafis, 1981
  • Barbara Baraldi, 101 perchè sulla storia di Bologna che non puoi non sapere, Roma, Newton Compton, 2018, pp. 279-282
  • Alfredo Barbacci, Rubbiani restauratore di monumenti, in: "Strenna storica bolognese", 13 (1963), pp. 23-39
  • Elisabetta Bertozzi, L'edilizia civile medievale a Bologna. L'operato di Alfonso Rubbiani ed i suoi contemporanei nella Bologna del XIX secolo, in: "Strenna storica bolognese", 47(1997), pp. 59-89
  • Bologna. Architettura, città, paesaggio, a cura di Pierluigi Giordani, Giuliano Gresleri, Nicola Marzot, Roma, Mancosu, 2006, pp. 120-122
  • Bologna. Parole e immagini attraverso i secoli, a cura di Valeria Roncuzzi e Mauro Roversi Monaco, Argelato (BO), Minerva, 2010, pp. 130-147
  • Gabriele Bonazzi, Bologna nella storia, Bologna, Pendragon, 2011, vol. II, Dall'Unità d'Italia agli anni Duemila, pp. 40-43
  • Lanfranco Bonora, Annamaria Scardovi, Saggio di bibliografia degli scritti di Alfonso Rubbiani, in "Strenna storica bolognese", a. 31., 1981, pp. 303-336
  • Giuseppe Coccolini, Alfonso Rubbiani restauratore, in: "Strenna storica bolognese", 42 (1992), pp. 133-158
  • Giuseppe Coccolini, Un secolo di attività edilizia ed urbanistica a Bologna. Da Napoleone alla 1a Guerra mondiale (1815-1915), in "Strenna storica bolognese", XLIV (1994), pp. 156-157
  • Tiziano Costa, Bologna '900. Vita di un secolo, 2. ed., Bologna, Costa, 2008, pp. 48-49
  • Tiziano Costa, Grande libro dei personaggi di Bologna. 420 storie, Bologna, Costa, 2019, p. 164
  • Mario Fanti, Alfonso Rubbiani: un intellettuale multiforme, in Centenario del Comitato per Bologna storica e artistica, Bologna, Patron, 1999, p. 77 sgg.
  • Luigi Federzoni, Bologna carducciana, Bologna, L. Cappelli, 1961, pp. 161-170
  • Aldo Foratti, Gli scritti di Alfonso Rubbiani, in: "L'Archiginnasio", 20 (1925), P. 49-54
  • Renzo Giacomelli, Vecchio e nuovo nel centro di Bologna, Bologna, Tamari, 1967, pp. 40-42
  • Elena Gottarelli, Ascesa e caduta di Alfonso Rubbiani, il cavaliero papista, in: "Il carrobbio", 2 (1976), pp. 191-202
  • Giuseppe Lipparini, L'innamorato di Bologna e altre pagine bolognesi, Bologna, Boni, 2001
  • Gaetano Marchetti, I restauri di Alfonso Rubbiani all'esame degli studi storici ed estetici attuali, in: "Strenna storica bolognese", 1999, pp. 289-300
  • Otello Mazzei, Alfonso Rubbiani la maschera e il volto della citta: Bologna 1879-1913, Bologna, Cappelli, 1979, p. 10
  • Paola Monari, La città che sale: dalla stazione ai giardini Margherita. Viaggio nella Bologna del Rubbiani (1848-1913), Bologna, Litosab, 1994, pp. 3-7
  • Norma e arbitrio: architetti e ingegneri a Bologna 1850-1950, a cura di Giuliano Gresleri, Pier Giorgio Massaretti, Venezia, Marsilio, 2001, p. 406 (A. Rubbiani)
  • Giovanni Paltrinieri, Alfonso Rubbiani, (Bologna 1848 - ivi 1913), in: "La Torre della Magione", 1 (2007), pp. [5-6]
  • Giuseppe Pittano, Carla Xella, I giorni di Bologna e dell'Emilia-Romagna, Bologna, Cappelli, 1978, p. 210
  • Marco Poli, Cose d'altri tempi 3. Frammenti di storia bolognese, Bologna, Minerva, 2013, pp. 106-107
  • Giuseppe Carlo Rossi, Alfonso Rubbiani, in: "Strenna storica bolognese", 1963, pp. 9-15
  • Michela Scolaro, "Revival" medievale e rivendicazioni nazionali: il caso di Bologna, in Arti e storia nel Medioevo, a cura di Enrico Castelnuovo e Giuseppe Sergi, Torino, Einaudi, 2004, vol. IV, pp. 521-536
  • Torino 1902: le arti decorative internazionali del nuovo secolo, a cura di Rossana Bossaglia, Ezio Godoli, Marco Rosci, Milano, Fabbri, 1994, p. 674
  • Torri e castelli. Bologna e la sua provincia. Storia, dizionario biografico, opere d'arte, notizie d'oggi, 2. ed. ampliata a cura di Luigi Arbizzani e Pietro Mondini, Bologna, Editrice Galileo, 1966, p. 157
  • Guido Zucconi, La ripresa del Medioevo nella “Bologna riabbellita” di fine Ottocento, in: Miti e segni del Medioevo nella città e nel territorio. Dal mito bolognese di re Enzo ai castelli neomedievali in Emilia-Romagna, a cura di Maria Giuseppina Muzzarelli, Bologna, CLUEB, 2003, pp. 49-52