Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1912

Nasce il Consorzio fra le Cooperative Birocciai, Carrettieri e Affini

Nasce da otto cooperative della provincia, con 400 soci, il Consorzio fra le cooperative Birocciai, Carrettieri e Affini. Il primo presidente eletto è Ildebrando Colliva della Birocciai di Trebbo. Si tratta del primo nucleo di quello che sarà il futuro Consorzio Cooperative Costruzioni (CCC).

Realizzerà nel corso del secolo alcune importanti infrastrutture della provincia di Bologna, compresa la Direttissima Bologna-Firenze e le bonifiche dei fiumi Idice e Reno.

Fino al 1920, il Consorzio sarà diretto dall'ing. Attilio Evangelisti e arriverà allora a contare circa venti cooperative e 1500 soci. Provvedendo alla fornitura della ghiaia per quasi tutta la rete stradale provinciale e comunale, sarà definito "il grande benemerito della viabilità delle strade della provincia".

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Bologna. La cooperazione, Milano, EDIT-Ambrosiana, 1990ca, p. 77
  • Consorzio Cooperative Costruzioni. Bilancio sociale 1912-2012, a cura di Dino Bogazzi, Bologna, CCC, 2012, p. 6, 15
  • Consorzio Cooperative Costruzioni, Novant'anni, 1912-2002, Modena Studio L'Atelier, stampa 2002, p. 88
  • Brunella Dalla Casa, Leandro Arpinati. Un fascista anomalo, Bologna, Il mulino, 2013, pp. 176-179
  • Fabio Fabbri, Da birocciai a imprenditori, una strada lunga 80 anni. Storia del Consorzio cooperative costruzioni, 1912-1992, Milano, F. Angeli, 1994
  • L.Leonardi, F. Morelli, C. Vietti, La storia del Peep. Politica urbanistica ed edilizia a Bologna dagli anni Sessanta al Piano strutturale comunale, Bologna, Edizioni Tempinuovi, 2008, pp. 18-20
  • La società attraente. Cooperazione e cultura nell'Emilia Romagna, Bologna, dicembre 1976-gennaio 1977, a cura di Franco Solmi, Bologna, Grafis, 1976, p. 396, 406