Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1910

Campo Tizzoro

La Società Metallurgica Italiana (SMI) impianta a Campo Tizzoro, nei pressi di San Marcello Pistoiese, al confine tra le provincie di Bologna e Pistoia, uno stabilimento industriale per la produzione di cartucce.

E' anche creato ex novo un nucleo abitativo per le famiglie degli operai e impiegati, che sarà ampliato negli anni seguenti.

Nel 1913 la SMI farà costruire, sotto le fabbriche, a venti metri dal livello del suolo, una serie di bunker antiaerei, con oltre un chilometro di gallerie sotterranee, grandi camerate e servizi igienici: una vera e propria cittadella, protetta da segreto militare.

Nel 1926 l'area industriale sarà collegata a Pracchia e alla Ferrovia Porrettana tramite la Ferrovia Alto Pistoiese, sorta quasi esclusivamente in funzione della realtà produttiva di Campo Tizzoro.

Gli impianti industriali avranno grande rilevanza durante le due guerre mondiali. Nella prima produrranno proiettili per l'Esercito italiano, ma anche per gli inglesi.

Nella seconda saranno utilizzati dai tedeschi, che impiegheranno migliaia di operai italiani coatti. A dirigere la SMI sarà chiamato l'ingegnere tedesco Kurt Kaiser, che si adopererà generosamente per la salvaguardia e la protezione delle maestranze e della popolazione locale.

Con l'arrivo del fronte la SMI rimarrà, fino all'arrivo degli alleati, sotto il controllo delle formazioni partigiane.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

Gabriele Ronchetti, La Linea gotica. I luoghi dell'ultimo fronte di guerra in Italia, Fidenza, Mattioli 1885, 2009, p. 103