Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1909

La villa-castello di Clodoveo Cassarini

Su disegno dell'ing. Romagnoli inizia, in località S. Antonio di Savena fuori porta San Vitale, la costruzione della villa-castello di Clodoveo Cassarini, noto imprenditore e “sportman distinto”.

Il pretenzioso edificio, completato entro il 1914, costituisce una “incredibile involuzione” (Cresti) per la cultura architettonica bolognese, nel segno di una tendenza accademica e neo-eclettica, che offusca in città le pur timide aperture al modernismo.

Cassarini è il titolare di un “grandioso” Stabilimento chimico farmaceutico, famoso in tutto il mondo per alcune specialità, come la Terra Cattù e le Polveri Antiepilettiche, efficaci contro le malattie nervose.

Il castello diverrà durante il ventennio sede del Gruppo Rionale fascista San Vitale. Verrà distrutto durante la seconda guerra mondiale.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Il castello Cassarini - Fonte: Archiginnasio (BO) - Biblioteca digitale

Localizzazioni:

Google Maps

Approfondimenti:

Il Liberty a Bologna e nell'Emilia Romagna. Architettura, arti applicate e grafica, pittura e scultura, retrospettiva di Roberto Franzoni, Adolfo De Carolis e Leonardo Bistolfi, prima indagine sull'art-déco, marzo-maggio 1977, Bologna, Grafis, 1977. p. 30