Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1906

Giuseppe Massarenti eletto sindaco a Molinella

Di ritorno da una lunga contumacia in Svizzera, Giuseppe Massarenti (1867-1950), noto agitatore socialista, animatore delle lotte agrarie dei braccianti della Bassa, viene eletto sindaco di Molinella e dà vita a istituzioni scolastiche e assistenziali, soprattutto per i malati di pellagra.

Promuove inoltre l'azione cooperativa, ottiene l'avvio di lavori pubblici, sostiene la costruzione di case popolari.

Nel 1892 ha preso parte al primo congresso del partito socialista e nel 1896 ha fondato la Cooperativa di Consumo di Molinella.

Nel 1898 il Prefetto di Bologna ha tracciato questo ritratto su di lui: "Fa propaganda attivissima, incessante, ostinata tra le classi operaie ed è riuscito a rovinare completamente il paese costituendo una organizzazione socialista compatta, mirabilmente disciplinata".

Nel 1916 il giornalista Mario Missiroli, acerrimo avversario di Massarenti, definirà Molinella "la repubblica degli accattoni".

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Monumento di Giuseppe Massarenti a Molinella Massarenti e i protagonisti del movimento cooperativo molinellese - Busti...

Approfondimenti:

  • Luigi Arbizzani, Un secolo di lotte popolari, per la pace, il progresso e la libertà, in: Resistenza in Emilia Romagna, a cura di Roberto Fregna, Bologna, Regione Emilia-Romagna, stampa 1975, p. 18 (ill.)
  • Bologna. La cooperazione, Milano, EDIT-Ambrosiana, s.d., p. 66
  • Campagne e società nella Valle Padana di fine ottocento, a cura di Luigi Arbizzani, Franco Cazzola, Attilio Esposto, Bologna, Grafis - Reggio Emilia, Istituto Alcide Cervi, 1985, pp. 153-162
  • Il Consiglio provinciale. La storia attraverso le strade, Bologna, a cura della Presidenza Consiglio della Provincia, 2011, p. 91
  • Guido Crainz, Padania. Il mondo dei braccianti dall'Ottocento alla fuga dalle campagne, Roma, Donzelli, 1994, p. 131
  • Dalla guerra al boom. Territorio, economia, società e politica nei comuni della pianura orientale bolognese, vol. 2: Mirco Dondi, Tito Menzani, Le campagne: conflitti, strutture agrarie, associazioni, San Giovanni in Persiceto, Aspasia, 2005, p. 39 sgg.
  • Fabio Degli Esposti, La grande retrovia in territorio nemico. Bologna e la sua provincia nella Grande Guerra (1914-1918), Milano, Edizioni Unicopli, 2017, pp. 99-103
  • Dizionario dei bolognesi, a cura di Giancarlo Bernabei, Bologna, Santarini, 1989-1990, vol. 2., pp. 344-345
  • Vittorio Emiliani, Libertari di Romagna. Vite di Costa, Cipriani, Borghi, Ravenna, Longo, 1995, p. 129
  • Gino Evangelisti, Molinella, 1908. Fra sindaco e arcivescovo l'ombra del cimitero, in: "Strenna storica bolognese", 32 (1982), pp. 185-199
  • Carlo Manelli, La Massoneria a Bologna dal XII al XX secolo, Bologna, Analisi, 1986, p. 150
  • Giuseppe Massarenti fondatore del Movimento cooperativo, sindacale e socialista riformista molinellese, Molinella, Cooperativa cultura ricreazione e turismo Giuseppe Massarenti, 2000
  • Gianna Mazzoni, Un uomo, un paese: Giuseppe Massarenti e Molinella, Bologna, Istituto Gramsci Emilia-Romagna, 1990
  • Molinella e Massarenti. Immagine e storia. Cronaca e storia, la sua gente, i suoi scritti, Primo maggio 1977, 110. anniversario della nascita, a cura di Natale Guido Frabboni, Molinella, Tipografia Roda, stampa 1977
  • Molinella e Massarenti nel quadro delle lotte sociali in Italia. Alle radici del socialismo e della democrazia. Una rivoluzione concreta partito-sindacato-cooperative-Comune, a cura di Natale Guido Frabboni, Bologna, AGCI, Federazione di Bologna, 1980
  • Nazario Sauro Onofri, I giornali bolognesi nel ventennio fascista, Bologna, Moderna, stampa 1972, pp. 123-124