Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1906

Attività edilizia della Coop. Risanamento fuori porta S. Isaia

Superata una grave crisi societaria, con l'elezione alla presidenza dell'ing. Ugo Melloni, la Società Anonima Cooperativa per la Costruzione ed il Risanamento di Case per gli Operai riprende in pieno la propria attività di edificazione di case popolari a riscatto.

Con lo slogan "aria, luce, sole", volto ad attrarre le famiglie, che risiedono nelle catapecchie malsane del centro storico, si amplia il nucleo abitativo del quartiere operaio fuori porta S. Isaia, dove la Società aveva iniziato la propria opera nel 1886.

Vengono proposte case di "giuste proporzioni", composte di quattro piani più solaio e cantina, con alloggi di due o tre ambienti per otto famiglie, rifiutando i cosiddetti "casermoni", dannosi per l'igiene e pericolosi per il costume.

La cooperativa Risanamanto sarà protagonista, negli anni successivi, dell'insediamento di alcuni quartieri storici della periferia bolognese: oltre la zona di via Andrea Costa, edificherà interi isolati alla Cirenaica e alla Bolognina.

Entro il 1911, nel nuovo quartiere al di là della stazione, saranno disponibili oltre 400 appartamenti popolari nelle vie Pacchioni, Muratori, Zambeccari, Arcoveggio (ing. Tabarroni, 1910), Zampieri e Di Vincenzo (ing. Corinti, 1909), Lame (ing. Barigazzi, 1911), tutti costruiti dalla coop. Risanamento, per un ammontare di circa un milione e mezzo di lire. Alla fine del Novecento conterà un patrimonio di oltre 2.000 alloggi e 10.000 soci.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Uno dei primi edifici multifamiliari della Coop Risanamento in via Andrea Costa Targa per il cinquantenario della fondazione della Coop Risanamento Ingresso dell Edificio del Risanamento in via Zambeccari Targa per il centenario della Coop Risanamento in via Zambeccari Targa della Coop Risanamento, comune a tutti gli edifici dell Edificio del Risanamento in via Zambeccari Opera realizzata da alunni di una scuola media bolognese in occasione del... Ingresso di una delle palazzine del Risanamento in zona A. Costa Porta carraia e corte di un palazzo della coop. Risanamento Edificio del Risanamento in via Zambeccari (BO) Edificio del Risanamento in via Zambeccari (BO)

Localizzazioni:

Google Maps

Approfondimenti:

  • Atlante bolognese. Dizionario alfabetico dei 60 comuni della provincia, testi di Cesare Bianchi, Bologna, Poligrafici Editoriali, 1993, pp. 74-75
  • Giancarlo Benevolo, Marco Poli, La dignità di un tetto: fotostoria della Cooperativa Risanamento (1884-2004), Argelato, Minerva Edizioni, 2004
  • Bologna. La cooperazione, Milano, EDIT-Ambrosiana, s.d., pp. 186-187
  • Carlo Cesari, Giuliano Gresleri, Residenza operaia e città neo-conservatrice. Bologna caso esemplare, Roma, Officina, 1976, p. 112
  • Giuseppe Coccolini, L'arte muraria italiana. I costruttori gli ingegneri e gli architetti, Bologna, Re Enzo, 2002, p. 158
  • Elena Gottarelli, 1884-1984: la Cooperativa per la Costruzione ed il Risanamento di case per i l avoratori nell'urbanistica bolognese degli ultimi cento anni, Bologna, Emilia-Romagna, 1984
  • Elena Gottarelli, La nascita delle cooperative edilizie in città. Il quartiere Bolognina, in Il sogno della casa. Modi dell'abitare a Bologna dal Medioevo ad oggi, a cura di Renzo Renzi, Bologna, Cappelli, 1990, pp. 121-126
  • L.Leonardi, F. Morelli, C. Vietti, La storia del Peep. Politica urbanistica ed edilizia a Bologna dagli anni Sessanta al Piano strutturale comunale, Bologna, Edizioni Tempinuovi, 2008, pp. 30-32
  • Oltre la polvere del tempo. Centoventi anni di proprietà indivisa nella storia urbanistica di Bologna, Castel Maggiore, Cantelli Rotoweb, 2004
  • Roberto Scannavini e Raffaella Palmieri, Michele Marchesini, La nascita della città post-unitaria, 1889-1939: la formazione della prima periferia storica di Bologna, Bologna, Nuova Alfa, 1988, p. 60, 93, 95, 107-131 (progetti, disegni foto dall'Archivio Coop. Risanamento)