Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1903

Il monumento al Popolano in piazza dell'VIII Agosto

Il 20 settembre, anniversario della presa di Porta Pia, è inaugurato alla Montagnola il monumento che ricorda la cacciata degli Austriaci da parte del popolo di Bologna l'8 agosto 1848, opera di Pasquale Rizzoli. Sul luogo della statua, nel 1757 il senatore Filippo Aldrovandi aveva fatto mettere sette grandi sedili di pietra, chiamati il canapé, che potevano accogliere quasi 200 persone. L'insieme era conosciuto come "al pà ed caval", il ferro di cavallo.

L'inaugurazione del "Popolano" era stata in precedenza fissata per la mattina dell'8 agosto. Erano già stati affissi i manifesti, quando si era saputo che alla manifestazione avrebbero partecipato anche le Associazioni Cattoliche, pur non invitate. Per protesta l'Unione socialista aveva promosso una contro-manifestazione per il pomeriggio, con l'adesione delle Società operaie. Il Municipio era stato quindi indotto a chiedere al Comitato promotore di rinviare l'inaugurazione al 20 settembre.

Alla cerimonia partecipa, con proprie bandiere, anche la Loggia massonica "VIII Agosto", che nel pomeriggio inaugura un nuovo Tempio in via Cesare Bianchetti.

L'opera del Rizzoli sarà molto discussa e si attirerà le inevitabili frecciate dell'ing. Ceri, apparse sulla sua "Striglia": "Popolano strappante bandiera da nemico in terra morto e già imputridito cadavere ... Falso, falsissimo quel simboleggiato popolano ...". Nonostante le critiche, il monumento diventerà un moderno e riconosciuto simbolo di Bologna.

Durante la seconda guerra mondiale lo scultore, ormai molto vecchio, temerà la distruzione del "so ragaslaz" (il suo ragazzaccio) oltre che dalle bombe alleate, anche da parte dei tedeschi, che avrebbero potuto riconoscerlo come gesto di ribellione al loro dominio.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Particolare del basamento Il Popolano di piazza VIII Agosto Il Popolano di P. Rizzoli dalla Montagnola Il Popolano - P. Rizzoli - Piazza VIII Agosto (BO) Memoria dell Il Popolano - P. Rizzoli - Piazza VIII Agosto (BO)

Localizzazioni:

Google Maps

Approfondimenti:

  • Luigi Arbizzani, Sguardi sull'ultimo secolo. Bologna e la sua provincia, 1859-1961, Bologna, Galileo, 1961, p. 105
  • Franco Bergonzoni, Nove secoli d'arte a Bologna. Rilettura cronologica d'opere di Guido Zucchini, Bologna, Atesa, 1977, p. 123
  • Giancarlo Bernabei, La Montagnola di Bologna. Storia di popolo, Bologna, Pàtron, 1986, p. 140
  • Bologna in cronaca. Notiziario cittadino del nostro secolo, 1900-1960, a cura di Tiziano Costa, Bologna, Costa Editore, 1994, p. 13
  • Cent'anni fa Bologna. Angoli e ricordi della città nella raccolta fotografica Belluzzi, a cura di Otello Sangiorgi e Fiorenza Tarozzi, Bologna, Costa, 2000, pp. 198-201
  • La Certosa di Bologna. Immortalità della memoria, a cura di Giovanna Pesci, Bologna, Compositori, 1998, p. 291 (Pasquale Rizzoli)
  • Alessandro Cervellati, Bologna al microscopio, Bologna, Edizioni aldine, 1950, vol. 1., pp. 203-214
  • Alessandro Cervellati, Bologna popolare, Bologna, Tamari, 1963, pp. 231-238
  • Carlo Colitta, Bologna rovistata, Bologna, Tecnoprint, 1993, p. 156
  • Tiziano Costa, Bologna '900. Vita di un secolo, 2. ed., Bologna, Costa, 2008, pp. 28-29
  • Tiziano Costa, Il tempo in cui visse Nasica. La "Belle Epoque" e dintorni, in: Augusto Majani Nasica 1867-1959. Pittore, illustratore e uomo di spirito, a cura di Alessandro Molinari Pradelli, Giancarlo Roversi, Antonio Storelli, Modena, F. C. Panini, 2002, p. 227
  • Tiziano Costa, Marco Poli, La Montagnola. Fotoracconto di un luogo nobile di Bologna, Bologna, Costa, 2001, p. 38 sgg.
  • Franco Cristofori, Bologna. Immagini e vita tra Ottocento e Novecento, Bologna, Alfa, 1978, p. 365
  • Renzo Giacomelli, Vecchia Bologna. Ricordi di mezzo secolo, Rocca San Casciano, Cappelli, stampa 1962, pp. 155-157
  • Renzo Giacomelli, Vecchio e nuovo nel centro di Bologna, Bologna, Tamari, 1967, pp. 112-113
  • Il Liberty a Bologna e nell'Emilia Romagna, Bologna, Grafis, 1977, p. 214
  • Carlo Manelli, La Massoneria a Bologna dal XII al XX secolo, Bologna, Analisi, 1986, p. 125
  • Monumenti tricolori. Sculture celebrative e lapidi commemorative del Risorgimento in Emilia e Romagna, a cura di Orlando Piraccini, Bologna, Editrice Compositori, 2012, pp. 94-95, (P. Rizzoli) 105-106
  • Il monumento dell'8 Agosto 1848. Relazione storica sull'operato del Comitato esecutivo pel monumento inaugurato il 20 settembre 1903 in Bologna, Bologna, Tipografia P. Cuppini succ. Cenerelli, 1904
  • Antonello Nave, Per un monumento all'Otto Agosto. Il concorso bolognese del 1901 e l'opera di Pasquale Rizzoli, in "Il carrobbio. Rivista di studi bolognesi", XXXI (2005), pp. 281-298
  • Alfonso Panzetta, Scultura: dal primo Novecento al Figurazionismo contemporaneo, in Accademia di Belle Arti Bologna, Figure del Novecento 2. Oltre l'Accademia, a cura di Adriano Baccilieri, Carpi (MO), La Litografica, stampa 2001, pp. 258-259 (Pasquale Rizzoli)
  • Valeria Roncuzzi, Mauro Roversi Monaco, Bologna s'è desta! Itinerario risorgimentale nella città, Argelato (BO), Minerva, 2011, pp. 226-235
  • Le strade di Bologna. Una guida alfabetica alla storia, ai segreti, all'arte, al folclore (ecc.), a cura di Fabio e Filippo Raffaelli e Athos Vianelli, Roma, Newton periodici, 1988-1989, vol. 3., p. 623
  • Athos Vianelli, Bologna dimensione Montagnola, Bologna, Tamari, 1975, pp. 44-47, (foto inaugurazione) 49

Internet: