Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1902

Muore Luigi Frati, storico direttore dell'Archiginnasio

Muore Luigi Frati, direttore dal 1858 della biblioteca dell'Archiginnasio e antenato di quasi tutte le istituzioni culturali cittadine, dal Museo Archeologico all'Archivio di Stato. Con il suo arrivo si può dire sia cominciata la vera storia dell'Archiginnasio.

Sotto la sua direzione il patrimonio bibliografico sale da 40.000 ad oltre 250.000 volumi, con materiale di grande importanza storica. Sua è l'impostazione della collocazione per materie, che ancora oggi caratterizza i fondi bibliografici più antichi. La sua opera più importante è la Bibliografia bolognese, pubblicata nel 1888.

Anche il fratello e i figli di Luigi lavorano nell'ambito della documentazione culturale: il fratello Enrico è stato, dal 1874, il primo direttore della sezione bolognese dell'Archivio di Stato. I figli Carlo e Lodovico, colleghi del bibliotecario-poeta Olindo Guerrini, dal primo dopoguerra saranno rispettivamente direttore e conservatore dei manoscritti della Biblioteca Universitaria.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Luigi Frati - Fonte: Biblioteca comunale dell Luigi Frati - Fonte: Università di Bologna

Approfondimenti:

  • Pierangelo Bellettini, L'Archiginnasio da "Studio" a Biblioteca, in: Atlante Storico delle città italiane. Emilia-Romagna, vol. 2., Bologna, tomo 4., p. 45
  • Lanfranco Bonora, Luigi Frati, in: "La Torre della Magione", 2 (2007), pp. [11-12]
  • Alarico Cionci, Valerio Montanari, Per una storia delle biblioteche a Bologna, in: "Il carrobbio", 12 (1986), pp. 114-115
  • Una foga operosa: Luigi Frati e l'organizzazione degli istituti culturali bolognesi nella seconda metà dell'Ottocento, atti del Convegno, Bologna, 16 novembre 2002, a cura di Pierangelo Bellettini, Bologna, Costa, 2010, 2 voll.
  • François Gasnault, La cattedra, l'altare, la nazione. Carriere universitarie nell'Ateneo di Bologna, 1803-1859, Bologna, CLUEB, 2001, pp. 137-138
  • Fiamma Lenzi, Archeologia e amor di patria: protagonisti, fatti e politica prima e dopo l’unificazione del paese, in: E finalmente potremo dirci italiani. Bologna e le estinte Legazioni tra cultura e politica nazionale 1859-1911, a cura di Claudia Collina, Fiorenza Tarozzi, Bologna, Editrice Compositori - Istituto per i Beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna, 2011, pp. 299-300
  • Valerio Montanari, Luigi Frati: un protagonista dell'VIII centenario dello Studio bolognese, in "Strenna storica bolognese", 1987, P. 279-291