Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1896

Il Piccolo Credito Romagnolo

Su iniziativa del conte Giovanni Acquaderni (1839-1922) nasce il Piccolo Credito Romagnolo. I soci sono 358 e la sede è in via Cavaliera (poi Oberdan) nell'antico Palazzo Ludovisi, risalente al XIV secolo e ristrutturato tra il 1770 e il 1781 su progetto di Gian Giacomo Dotti. La banca è finalizzata a sostenere le opere cattoliche.

Sopra al vicolo del Purgatorio, tra via Rizzoli e l'antico ghetto ebraico, dov'era l'ospedale di San Giobbe per la cura delle malattie veneree, sarà creata nel 1932 dal Credito Romagnolo una Galleria dedicata al fondatore Acquaderni.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Palazzo Ludovisi - sede del Piccolo Credito Romagnolo - via Oberdan (BO) Palazzo Ludovisi - sede del Piccolo Credito Romagnolo - via Oberdan (BO) Palazzo Ludovisi - sede del Piccolo Credito Romagnolo - via Oberdan (BO) -...

Approfondimenti:

  • Luciano Bergonzoni, Alfonso Melloni. Dalla banca all'altare, Terraglione di Vigodarzere (PD), Centro Editoriale Cattolico Carroccio, 1993, pp. 21-24
  • Luigi Bortolotti, Bologna dentro le mura. Nella storia e nell'arte, Bologna, La grafica emiliana, 1977, p. 181
  • Tiziano Costa, Le grandi famiglie di Bologna. Palazzi, personaggi e storie, Bologna, Costa, 2007, p. 174
  • Dizionario dei bolognesi, a cura di Giancarlo Bernabei, Bologna, Santarini, 1989-1990, vol. 1., . 22

  • Vincenzo Leonardi, Il credito romagnolo, in: "Strenna storica bolognese", 10 (1960), pp. 110-120
  • Marco Poli, Accadde a Bologna. La città nelle sue date, Bologna, Costa, 2005, p. 228

  • Filippo Raffaelli, I segreti di Bologna, Bologna, Poligrafici, 1992, p. 7
  • Statuto del Piccolo Credito Romagnolo, Bologna, Libreria naturalistica, 2004 (Ripr. dell'ed.: Bologna, Tipografia arcivescovile, 1896)
  • Giampaolo Venturi, Storia del Credito romagnolo, Roma (ecc.), Laterza, 1996