Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1891

La Società Medica Chirurgica diviene Ente Morale

Istituita nel 1802 dai fisici Gaetano Gandolfi e Matteo Venturoli, la Società Medica Chirurgica bolognese è eretta in Ente Morale con il D.R. 11 giugno 1891.

Essa ha come scopo lo studio e il progresso della medicina. Ha sede dal 1841 presso l'Archiginnasio e pubblica, dal 1829, il "Bullettino delle Scienze Mediche".

Nei decenni precedenti, all'interno dell'associazione, si è sviluppato un vivace dibattito sull'igiene pubblica e sulla prevenzione delle malattie epidemiche e sociali, questioni legate alla modernizzazione della città.

Nel 1839 la Società bolognese ha avuto come socio corrispondente anche Luigi Carlo Farini (1812-1866), futuro dittatore delle provincie dell'Emilia, allora semplice medico condotto a Russi.

Tra i protagonisti del sodalizio vi è il prof. Giovanni Brugnoli (1814-1894), preside della facoltà medica e per breve tempo rettore dell'Università e presidente dell'Accademia delle Scienze.

Egli è un acceso sostenitore delle campagne di vaccinazione contro le malattie endemiche e promotore dei bagni marini per i bambini scrofolosi.

Nel tempo saranno alla guida della Società altri luminari della medicina, come Antonio Alessandrini, Augusto Murri e Francesco Rizzoli.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Tomba di Giovanni Brugnoli - Cimitero della Certosa (BO)

Localizzazioni:

Google Maps

Approfondimenti:

  • Stefano Arieti, Un'istituzione al servizio della Sanità cittadina: la Società Medica Chirurgica di Bologna nel XIX secolo, in "Il carrobbio", 28 (2002), pp. 175-180
  • Carlo Colitta, Il palazzo dell'Archiginnasio e L'antico studio bolognese, con Il teatro Anatomico, Le funzioni dell'Anatomia, Prima esecuzione dello Stabat Mater di Rossini, Bologna, Officina Grafica Bolognese, stampa 1975, p. 87
  • Carlo Calcaterra, Alma Mater Studiorum. l'Università di Bologna nella storia della cultura e della civiltà, a cura di Emilio Pasquini, Ezio Raimondi, Bologna, Bononia university press, 2009, p. 401-402 (Brugnoli e Murri)
  • Tiziano Costa, Grande libro dei personaggi di Bologna. 420 storie, Bologna, Costa, 2019, p. 59 (G. Brugnoli)
  • Dizionario dei bolognesi, a cura di Giancarlo Bernabei, Bologna, Santarini, 1989-1990, vol. 1., pp.  136-137 (G. Brugnoli)
  • Storia di Bologna, direttore Renato Zangheri, vol. 4., Bologna in età contemporanea, tomo 1., 1796-1914, a cura di Aldo Berselli e Angelo Varni, Bologna, Bononia University Press, 2010, pp. 258-264
  • Fiorenza Tarozzi, Politica e società: i primi cinquant'anni di Bologna nel Regno unitario, in E finalmente potremo dirci italiani. Bologna e le estinte Legazioni tra cultura e politica nazionale 1859-1911, a cura di Claudia Collina, Fiorenza Tarozzi, Bologna, Editrice Compositori - Istituto per i Beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna, 2011, pp. 26-27
  • Marco Veglia, Dal mito alla storia. L'Università di Bologna dal 1860 al 1911, in E finalmente potremo dirci italiani, cit., pp. 162-163