Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1887

Sciopero dei muratori

Dal 31 maggio scioperano i muratori, su consiglio di Enrico Forlai e con l'appoggio della Società Operaia. Chiedono migliori salari e una riduzione dell'orario di lavoro.

Il guadagno giornaliero va da 1,08 a 1,22 lire, ma è solo di 0,45-0,77 lire per i manovali (un chilo di carne costa lire 1,65). I circa 4.000 edili bolognesi lavorano solo sette mesi all'anno, più qualche giornata d'inverno per lo sgombero della neve.

I capimasti rifiutano la trattativa e l'agitazione si protrae per venti giorni: molti lavoratori sono ridotti alla fame. A favore degli scioperanti è aperta una pubblica sottoscrizione, che ottiene grande successo.

Nei volantini che la promuovono - immediatamente sequestrati dalla polizia - si legge:

“Oramai tante famiglie mancano di pane e hanno duopo di soccorso immediato. E sarebbe onta e vergogna che la ragione del forte, perché appoggiata da materiali mezzi, dovesse prevalere su quella del debole che lotta per l'esistenza”.

Il concordato del 19 giugno, che mette fine allo sciopero, prevede un aumento di 20 centesimi all'ora e un orario di lavoro tra le 8 e le 11 ore, a seconda della stagione.

Il 13 dicembre 1887 si costituirà a Bologna la Società anonima cooperativa per i lavoranti muratori. Nel 1890 la Loggia massonica "VIII Agosto" raccoglierà 14.900 lire per i muratori in lotta.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Luigi Arbizzani, Sguardi sull'ultimo secolo. Bologna e la sua provincia, 1859-1961, Bologna, Galileo, 1961, p. 68
  • Giuseppe Brini, Artigiani a Bologna. Cenni di storia e attualità, Bologna, Tamari, 1978, p. 117
  • Giuseppe Brini, Quelli del tramway. Cento anni di vita e di lotta nella città di Bologna, Bologna, Centro Stampa ATC, 1977-1985, vol. I, p. 49
  • Clero e partiti a Bologna dopo l'Unità, con prefazione di Umberto Marcelli, Bologna, Sezione arti grafiche Istituto Aldini-Valeriani, 1968, p. 144
  • Fabio Fabbri, Cent'anni di storia del movimento cooperativo bolognese, in: Bologna. La cooperazione, Milano, EDIT-Ambrosiana, 1990 ca, p. 58
  • Carlo Manelli, La Massoneria a Bologna dal XII al XX secolo, Bologna, Analisi, 1986, p. 123
  • Antonio Senta, Il sindacalismo anarchico a Bologna (1893-1923), Bologna, Edizioni Atemporali, 2013, p. 8
  • Il sindacalismo federale nella storia d'Italia, a cura di Franco Della Peruta, Simone Misiani, Adolfo Pepe, Milano, F. Angeli, 2000, p. 85