Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1887

L'evoluzione dei partiti liberale e democratico

L'Associazione progressista delle Romagne si scioglie nel corso del 1887. Il 31 dicembre cessano le pubblicazioni i giornali "La Patria", organo bolognese dell'Associazione, e "La Stella d'Italia" di Cesare Lugli, diretto da Franco Mistrali, la penna più nota e discussa del giornalismo bolognese.

Dopo la morte di Depretis, il mondo liberale è in via di evoluzione verso nuove aggregazioni. Di fronte alla disgregazione del campo democratico, si assiste all'"embrassons nous" delle varie correnti liberali e la loro confluenza in un grande partito guidato da Francesco Crispi.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Ugo Bellocchi, Il Resto del Carlino, giornale di Bologna, Bologna, Il Resto del Carlino, 1973, p. 54
  • Aldo Berselli, Bologna nello stato unitario, in Storia illustrata di Bologna, a cura di Walter Tega, Milano, Nuova editoriale Aiep, 1990, vol. IV, p. 37
  • Alberto Preti, Democrazia e sviluppo industriale in Emilia-Romagna. Contributo alla storia della realtà regionale fra Ottocento e Novecento, Imola, University press Bologna, 1984, p. 78