Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1885

La Loggia massonica "VIII Agosto"

Il Venerabile Carlo Carli, futuro sindaco di Bologna, inaugura in forma solenne, in un locale del Palazzo del Podestà, il Tempio della nuova Loggia massonica "VIII Agosto", sorta nel 1885 dopo la "demolizione" della Loggia "Rizzoli". Tra gli invitati alla cerimonia di inaugurazione vi sono Augusto Dalmazzoni, Giuseppe Ceneri, Giosue Carducci e Aurelio Saffi. Il discorso inaugurale è pronunciato dall'avv. Giulio Vita.

Aderiranno alla "VIII Agosto" alcuni tra i maggiori rappresentanti della società civile bolognese, come il senatore conservatore Enrico Pini, l'avvocato socialista Genunzio Bentini, il futuro sindaco repubblicano Enrico Golinelli, il poeta Olindo Guerrini, il ministro Aldo Oviglio, il fondatore del "Resto del Carlino" Amilcare Zamorani, il sindaco di Molinella Giuseppe Massarenti e l'avv. Ugo Lenzi, che nel secondo dopoguerra sarà eletto Gran Maestro della Massoneria.

La loggia bolognese contrasterà la conciliazione tra lo stato italiano e il papato, si batterà per l'abolizione della legge delle guarentigie, promuoverà il grande comizio anticlericale al teatro Brunetti del 19 settembre 1889, con interventi dei "fratelli" Andrea Costa e Aurelio Saffi. Offrirà inoltre aiuti e sostegno a numerose iniziative a favore del popolo: l'Asilo giardino, le cucine di beneficenza, il dormitorio pubblico, il Patronato per i liberati dal carcere, la Scuola professionale femminile, la Società contro la diffusione della tubercolosi e quella per l'infanzia abbandonata.

Nel 1908 dalla "VIII Agosto" sorgeranno la loggia "Carducci", destinata ad accogliere i massoni di destra, e la loggia "Ca ira", di Rito Simbolico, vicina ai socialisti. Altre logge minori saranno la "Aurelio Saffi" e la "Andrea Costa" a Bologna, e la "Emancipazione" a Vergato.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese, 1919-1945, Bologna, Comune-ISREBO, vol. I, Nazario Sauro Onofri, Bologna dall'antifascismo alla Resistenza, 2005, pp. 176-177
  • Bologna massonica. Le radici, il consolidamento, la trasformazione, a cura di Giovanni Greco, Bologna, CLUEB, 2007, pp. 154-155, 179, 343-346
  • Carducci, la massoneria ed i suoi simboli, testo e grafica a cura di Associazione Culturale Messidoro, Castagneto Carducci (LI), Associazione Culturale Messidoro, post 1998
  • Carlo Manelli, La Massoneria a Bologna dal XII al XX secolo, Bologna, Analisi, 1986, pp. 122-141
  • Fiorenza Tarozzi, Uno sguardo sulla massoneria bolognese nell'Ottocento, in: Bologna massonica. Fra passione e ragione, a cura di Giovanni Greco, 3. ed., Bologna, CLUEB, 2016, pp. 124-125