Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1881

La Deputazione di Storia Patria salva il chiostro di San Vittore

Grazie alla decisa azione della Deputazione di Storia Patria, presieduta da Giosue Carducci, l'antico cenobio di San Vittore (X-XIII sec.), sulla collina bolognese, è salvato dalla distruzione.

La chiesa accanto al convento che fu dei Canonici Lateranensi, è la più antica di Bologna tra quelle suburbane. In passato questo luogo di raccoglimento e meditazione accolse importanti personaggi, come Ugo da Porta Ravegnana, che il maestro Irnerio chiamava mens legum.

Dopo le soppressioni del 1866, il convento era diventato magazzino militare e aveva subito grandi vandalismi. Dal 1909 al 1914 la chiesa sarà restaurata da Guido Zucchini e ulteriori restauri seguiranno nel corso del secolo.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Chiesa di San Vittore (BO) Cenobio di San Vittore - Il chiostro La collina di San Vittore (BO)

Approfondimenti:

  • Umberto Beseghi, Introduzione alle chiese di Bologna, 2. ed., Bologna, Tamari, 1955, pp. 331-338
  • Enrico Bottrigari, Cronaca di Bologna, a cura di Aldo Berselli, Bologna, Zanichelli, 1960-1962, vol. 4., p. 63
  • Marilena Pasquali, "Dai merli rifiorenti". Vicende e protagonisti dell'arte, riviste e libri nella Bologna di Giosue Carducci e di Alfonso Rubbiani, 1880-1907, in Editoria e cultura in Emilia e Romagna dal 1900 al 1945, a cura di Gianfranco Tortorelli, Bologna, Compositori, 2007, p. 189
  • Guido Zucchini, La verità sui restauri bolognesi, Bologna, Tipografia Luigi Parma, 1959, pp. 107-110