Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1881

Il servizio medico a domicilio

Il Consiglio comunale decide di realizzare il servizio medico a domicilio, già proposto alcuni anni prima dal prof. Francesco Rizzoli e previsto, dal 1874, nell'ambito dell'operazione di concentrazione delle Opere pie.

Per l'assessore Alberto Dallolio il servizio a domicilio "risponde al giusto concetto della beneficenza" e rafforza "i vincoli della famiglia": lo spettacolo della sofferenza e della morte rende, infatti, "gli affetti più intensi".

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Gabriele Bonazzi, Bologna nella storia, Bologna, Pendragon, 2011, vol. 2., Dall'Unità d'Italia agli anni Duemila, p. 18
  • Nazario Sauro Onofri, Il dibattito sui servizi pubblici al consiglio comunale di Bologna negli ultimi decenni del secolo scorso, in: La municipalizzazione nell'area padana. Storia ed esperienze a confronto, a cura di A. Berselli, F. Della Peruta, A. Varni, Milano, F. Angeli, 1988, p. 507