Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1877

Pane all'uso di Vienna

Un fornaio di via San Felice sforna per la prima volta a Bologna pane "all'uso di Vienna", confezionato con lievito di birra. Fino alla prima metà dell'Ottocento il pane prodotto a Bologna era considerato di scarsa qualità, quando alcuni fornai tedeschi avevano introdotto il cosiddetto "pane di lusso", sotto forma di piccoli panini chiamati chifel (da kipfel, lunetta), simili come forma ai croissant francesi (lune crescenti, però dolci).

Tipici del Trentino, furono inventati da un fornaio austriaco, a ricordo dell'assedio di Vienna da parte dei turchi nel 1683. La punta della falce di luna era infatti l'emblema dell’esercito turco. "Dare la piega ai chifel" diventerà un modo di dire tipico a Bologna, col significato di: completare un lavoro con un orpello superfluo. "Qual ch'da la storta ai chifel" sarà colui che vuol far apparire come assolutamente necessario un lavoro che in realtà è inutile.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Un fornaio bolognese mentre confeziona raviole dolci ripiene di mostarda - 2015 Un cestino di crocette bolognesi - Piazza Maggiore (BO) - 2014 Vendita di pane per beneficenza - Piazza Minghetti (BO) - 2015 Pane a crocette bolognese Vendita di pane per l

Approfondimenti:

  • Gabriele Cremonini, Cibò. Un viaggio nella gastronomia, nella storia e nella cultura del cibo a Bologna e dintorni, condito di aneddoti, personaggi famosi, leggende, curiosità e ricette, Bologna, Pendragon, 2007, pp. 58-59

Internet: