Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1876

Elezioni politiche: successo dei "ministeriali"

Alle elezioni politiche di novembre si affrontano candidati “ministeriali”, che aderiscono al programma politico della sinistra storica, e candidati della destra.

Nel 1° collegio cittadino si affrontano Gualtiero Sacchetti e Giuseppe Ceneri, radicale e massone (membro della loggia romana "Propaganda massonica").

Nel 2° collegio è aperta la sfida tra Francesco Isolani, Gaetano Tacconi (sindaco di Bologna dal 1874 al 1879, candidato capace di far convergere sul suo nome voti di destra e di sinistra) e il leader radicale Oreste Regnoli (1816-1896).

Nel 3° collegio Giovanni Ercolani si contrappone a Cesare Zanolini. Altri esponenti ministeriali sono candidati in Romagna: Filopanti nella "sua" Budrio, Carducci a Lugo, Fortis a Forlì.

Al ballottaggio escono ridimensionati i progressisti moderati (gli Azzurri). Ribaltando il risultato del primo turno, che vede ovunque in vantaggio i moderati, la sinistra conquista nel secondo la metà dei collegi in provincia e vince nel capoluogo: sono eletti Regnoli e Zanolini, mentre Ceneri è sconfitto per pochi voti.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Tomba di Oreste Regnoli - Cimitero della Certosa (BO)

Approfondimenti:

  • Alberto Preti, Democrazia e sviluppo industriale in Emilia-Romagna. Contributo alla storia della realtà regionale fra Ottocento e Novecento, Imola, University press Bologna, 1984, pp. 79-80

Internet: