Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1875

L'Opera dei Congressi

Durante il II Congresso cattolico, convocato a Firenze dal 22 al 26 settembre 1875, nasce l'Opera dei Congressi, struttura permanente per la direzione e il coordinamento dell'azione politica e sociale dei cattolici, collegata alla Società della Gioventù Cattolica italiana.

Dopo la presa di porta Pia, l'Opera intende costituire un esercito cattolico agli ordini del Papa, strutturato e modellato sulla costituzione gerarchica della Chiesa. Viene infatti articolata in comitati diocesani e parrocchiali.

La segreteria generale è stabilita a Bologna e la presidenza viene offerta a Giovanni Acquaderni (1839-1922), promotore della Società della Gioventù cattolica, che rimarrà in carica nel triennio successivo.

Viene elaborato un Programma, approvato dal Papa, per l'azione cattolica in Italia. Esso invita i cattolici a non partecipare alle elezioni politiche, ma ad impegnarsi in quelle amministrative locali. Li orienta ad attivarsi nell'istruzione e nelle opere pie e a lottare contro l'immoralità e il socialismo.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Pietro Alberghi, Il fascismo in Emilia Romagna. Dalle origini alla marcia su Roma, Modena, Mucchi, 1989, p. 39
  • Aldo Berselli, Bologna nello stato unitario, in Storia illustrata di Bologna, a cura di Walter Tega, Milano, Nuova editoriale Aiep, 1990, vol. IV, pp. 29-30
  • Giacomo de Antonellis, Storia dell'Azione cattolica, Milano, Rizzoli, 1987, pp. 81-85
  • La storia d'Italia, Roma, La Biblioteca di Repubblica, 2005, vol. 25, Cronologia, p. 146