Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1875

Il "Mefistofele" di Boito al Comunale con Erminia Borghi Mamo

Dopo un anno di restauri, il Teatro Comunale riapre il 4 ottobre con la messinscena del Mefistofele di Arrigo Boito. Maltrattata alla Scala di Milano nel 1868, l'opera è invece accolta trionfalmente dal pubblico petroniano, seppure "sfrondata delle sue esuberanze e notevolmente modificata dall'autore", con l'aiuto di un amico bolognese, il conte Francesco Salina.

Il successo nel capoluogo felsineo contribuirà a far entrare questo lavoro in modo permanente nel repertorio della lirica italiana. Diretta da Emilio Usiglio (1841-1910), l'opera impegna 80 orchestrali, 72 coristi e numerose ballerine e comparse.

Tra i cantanti protagonisti, oltre al tenore Italo Campanini (Faust) e a Romano Nannetti (Mefistofele), vi è la bolognese Erminia Borghi-Mamo (Margherita), al debutto al Comunale.

La giovane soprano è figlia d'arte: la madre Adelaide, anch'essa cantante, l’ha partorita nel 1854 subito dopo una recita del Trovatore di Verdi al Théâtre Italien di Parigi. Delle sue doti si è accorto anche Gioachino Rossini, che ha avuto l'occasione di ascoltarla ancora bambina.

Come la madre, Erminia avrà una brillante carriera: canterà con successo in Europa e in America Latina fino ai 38 anni, quando, colpita da fobia per il pubblico, lascerà improvvisamente le scene.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Tomba di Adelaide Borghi Mamo - Cimitero della Certosa (BO) Tomba di Erminia Borghi Mamo - Cimitero della Certosa (BO) Tomba di Erminia Borghi Mamo - Cimitero della Certosa (BO) Palazzo Bonfanti - abitato da Adelaide e Erminia Borghi Mamo in Strada... Ritratto di Arrigo Boito - L. Metlicovitz - Museo internazionale e biblioteca...

Approfondimenti:

  • Serena Bersani, 101 donne che hanno fatto grande Bologna, Roma, Newton Compton, 2012, pp. 181-183
  • Umberto Beseghi, Palazzi di Bologna, 2. ed., Bologna, Tamari, 1957, p. 302 (Palazzo Bonfanti, restauro Borghi-Mamo)
  • Luigi Bortolotti, Bologna dentro le mura. Nella storia e nell'arte, Bologna, La grafica emiliana, 1977, p. 138 (Casa Borghi Mamo)
  • Marina Calore, Bologna a teatro. L'Ottocento, Bologna, Guidicini e Rosa, 1982, pp. 97-98
  • Alessandro Cervellati, Certosa bianca e verde. Echi e aneddoti, Bologna, Tamari, 1967, pp. 81-84
  • La Certosa di Bologna. Un libro aperto sulla storia, Bologna, Museo civico del Risorgimento, 23 maggio - 5 luglio 2009, a cura di Roberto Martorelli, Bologna, Tipografia moderna, 2009, pp. 158-159
  • Coscienza urbana e urbanistica tra due millenni, vol. 1., Fatti bolognesi dal 1796 alla prima guerra mondiale, Bologna, San Giorgio in Poggiale, 11 dicembre 1993-13 febbraio 1994, a cura di Franca Varignana, Bologna, Grafis, 1993, p. 167 (Ritratto di A. Borghi Mamo)
  • Due secoli di vita musicale. Storia del Teatro comunale di Bologna, a cura di Lamberto Trezzini, 2. ed., Bologna, Nuova Alfa, 1987, vol. I, p. 137
  • Luigi Federzoni, Bologna carducciana, Bologna, L. Cappelli, 1961, p. 112
  • Renzo Giacomelli, Il Teatro comunale di Bologna. Storia aneddotica e cronaca di due secoli (1763-1963), Bologna, Tamari Editori, 1965, p. 67-68
  • Augusto Majani, Ricordi fra due secoli, memorie illustrate di un caricaturista bolognese presentate da Giuseppe Lipparini, Milano, Academia, stampa 1950, pp. 53-54
  • Gianmario Merizzi, E tutta la città era in suoni. I luoghi della storia della musica a Bologna, Bologna, Comune di Bologna, 2007, p. XIV
  • Fabio e Filippo Raffaelli, Emilia Romagna e Marche. Grandi voci & grandi teatri, s.l., Consorzio fra le banche popolari dell'Emilia Romagna Marche, 1995, pp. 165-166
  • Le strade di Bologna. Una guida alfabetica alla storia, ai segreti, all'arte, al folclore (ecc.), a cura di Fabio e Filippo Raffaelli e Athos Vianelli, Roma, Newton periodici, 1988-1989, vol. 4., p. 984
  • Teatro Comunale di Bologna, testi di Piero Mioli, fotografie di Carlo Vannini, Bologna, Scripta Maneant, 2019, p. 136
  • Alfredo Testoni, Bologna che scompare, ristampa della 2. ed., Bologna, Cappelli, 1972, pp. 248-254
  • Oreste Trebbi, La rivincita del "Mefistofele" di Arrigo Boito, in: Nella vecchia Bologna. Cronache e ricordi, rist., Sala Bolognese, A.Forni, 1983, pp. 113-160
  • Lamberto Trezzini, Bologna e Wagner, in Lo Studio e la città: Bologna 1888-1988, a cura di Walter Tega, Bologna, Nuova Alfa, 1987, p. 171
  • Lamberto Trezzini, Teatro dei Bibiena, in: Storia illustrata di Bologna, a cura di Walter Tega, Milano, Nuova editoriale AIEP, 1989, vol. 3., p. 150
  • Fabio e Filippo Raffaelli, Emilia Romagna e Marche. Grandi voci & grandi teatri, s.l., Consorzio fra le banche popolari dell'Emilia Romagna Marche, 1995, p. 133
  • Francesco Vatielli, Cinquant'anni di vita musicale a Bologna (1850-1900). Parte seconda, in: "L'Archiginnasio", 15 (1920), pp. 37-39
  • Riccardo Viagrande, Casta Diva. Il teatro musicale in Europa dalla età rossiniana alla seconda metà dell'Ottocento, Monza, Casa musicale eco, 2018, p. 383