Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1874

Demolizione del portico di San Domenico

Su iniziativa del Comune viene demolito il portico davanti alla chiesa medievale di San Domenico, che sarà alcuni anni dopo restaurata da Alfonso Rubbiani.

Il portico era il teatro delle gesta dei “biricchen del scol pei”, gli alunni birichini, cioè particolarmente vivaci e rumorosi, delle vicine Scuole Pie.

Appena fuori dalla scuola, essi davano spettacolo di scapparlà e sgabbanà, trasformando - secondo la testimonianza di Alfredo Testoni - piazza San Domenico in un campo di battaglia.

In questo periodo il vicino convento è in gran parte occupato da una caserma di cavalleria.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Bologna cambia volto. La storia per immagini di una città che si trasforma. Dal 1900 al 1920, la nuova urbanistica cittadina nelle fotografie di Arnaldo Romagnoli, Bologna, Pendragon, 2006, pp. 114-115
  • Cent'anni fa Bologna. Angoli e ricordi della città nella raccolta fotografica Belluzzi, a cura di Otello Sangiorgi e Fiorenza Tarozzi, Bologna, Costa, 2000, pp. 62-63
  • Giuseppe Coccolini, Sviluppo edilizio-urbanistico in Bologna da Napoleone alla Prima Guerra mondiale. Cronologia degli avvenimenti più importanti, in "Strenna storica bolognese", XLV (1995), pp. 161-189
  • Franco Cristofori, Bologna. Immagini e vita tra Ottocento e Novecento, Bologna, Alfa, stampa 1978, p. 197
  • Alfonso D'Amato O.P, I Domenicani a Bologna, Bologna, Studio domenicano, 1988, vol. 2., 1600-1987, p. 1036
  • Marco Poli, Accadde a Bologna. La città nelle sue date, Bologna, Costa, 2005, p. 217
  • Alfredo Testoni, Bologna che scompare, ristampa della 2. ed., Bologna, Cappelli, 1972, p. 24