Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1873

"ll Papagallo" di Augusto Grossi

Il vignettista Augusto Grossi decide di sciogliere il suo sodalizio con Andrea Gioannetti, redattore del periodico La Rana, e di mettersi in proprio. Il 5 gennaio fonda “Il Papagallo” (scritto anche “Pappagallo”), giornale “colorato politico umoristico”.

Di idee monarchiche e progressiste, Grossi punta a larghe vendite in Italia e all'estero. Trascura quindi le cronache cittadine, per dedicare le sue caricature a personaggi e vicende internazionali. Una grande litografia a colori occupa le pagine centrali del giornale ed è una vera novità per l'Europa.

Nel 1876 uscirà un'edizione francese, "Le Perroquet", e nel 1878 un' edizione inglese, "The Parrot". Entrambe avranno larga diffusione, "dalla Norvegia nascosta fra i ghiacci, all'Equatore e al Capo di Buona Speranza".

Lavoratore infaticabile, Grossi disegnerà il suo giornale per 42 anni, fino all'entrata in guerra dell'Italia, nel maggio 1915. Il successo del "Papagallo" sarà dovuto, oltre che alla sua abilità di disegnatore, "alla sua capacità di interpretare gli avvenimenti e spesso addirittura di anticiparli" (Cristofori).

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Prima pagina e pagine centrali del giornale "Il Papagallo" Paginone centrale a colori del "Papagallo"

Approfondimenti:

  • Albione, Marianna e il bersagliere. Stereotipi nazionali e stampa satirica nell'Europa tra Ottocento e Novecento, a cura di Roberto Balzani e Mirtide Gavelli, Bologna, Nautilus, 2000, p. 29
  • Coscienza urbana e urbanistica tra due millenni, vol. 1., Fatti bolognesi dal 1796 alla prima guerra mondiale, Bologna, San Giorgio in Poggiale, 11 dicembre 1993-13 febbraio 1994, a cura di Franca Varignana, Bologna, Grafis, 1993, p. 45, 170
  • Franco Cristofori, Bologna come rideva. I giornali umoristici dal 1859 al 1924, Bologna, Cappelli, 1973, pp. 109-112
  • Franco Cristofori, Giornali umoristici bolognesi dell'800, in: Storia del giornalismo in Emilia Romagna e a Pesaro. Dagli albori al primo Novecento, a cura di Giancarlo Roversi, Casalecchio di Reno, Grafis, 1992, pp. 214-215
  • Paola Pallottino, Storia dell'illustrazione italiana. Libri e periodici a figura dal XV al XX secolo, Bologna, Zanichelli, 1988, pp. 133-134
  • Alfredo Testoni, Bologna che scompare, ristampa della 2. ed., Bologna, Cappelli, 1972, p. 41