Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1873

La prima affettatrice di salumi

Il giovane meccanico Luigi Giusti, con officina in via San Giuseppe, dietro all'Arena del Sole, presenta la prima affettatrice meccanica di salumi. Consente di tagliare in modo veloce e perfetto ogni tipo di salume, soprattutto la mortadella, prodotto tipico bolognese.

Storcono il naso i puristi della buona cucina, che preferiscono il taglio a mano con la coltellina. La prima fabbrica di affettatrici sarà avviata nel 1892 a Rotterdam dal macellaio Wilhelmus Adrianus van Berkel, inventore di una macchina in cui una lama concava ruota sulla carne o il salume da tagliare, appoggiata a un piatto, che scorre avanti e indietro. La Berkel diventerà nel '900 il marchio di riferimento del settore.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Affettatrice Berkel - part. - Bologna Bò - ottobre 2013 Affettatrice a volano Berkel Affettatrice meccanica di salumi Affettatrice di salumi Berkel Affettatrice Paulon mod. 30S Affettatrice Paulon mod. 30S - particolare Affettatrice Berkel - Bologna Bò - ottobre 2013 Affettatrice Berkel - Bologna Bò - ottobre 2013 Affettatrice meccanica - Bologna Bò - ottobre 2013 Foto grafia di WA Van Berkel - Fonte: Bologna Bò - ottobre 2013

Approfondimenti:

  • Gabriele Cremonini, Cibò. Un viaggio nella gastronomia, nella storia e nella cultura del cibo a Bologna e dintorni, condito di aneddoti, personaggi famosi, leggende, curiosità e ricette, Bologna, Pendragon, 2007, pp. 30-31
  • Giancarlo Roversi, Il maiale... investito. La tradizione salumaria petroniana dal Medioevo al Terzo Millennio, Bologna, Bononia University Press, 2006, p. 72

Internet: