Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1871

Un comitato per gli inondati del Tevere

Si costituisce a Bologna un comitato di rispettabili cittadini per raccogliere aiuti e portare soccorso agli inondati del Tevere.

Negli ultimi giorni dell'anno il fiume ha allagato gran parte della città di Roma, con una piena storica (17,22 m), la più alta dal XVII secolo, che ha lasciato sott'acqua molte abitazioni e negozi, con grave danni per i commerci.

Per i soccorsi è stato mobilitato l'esercito e lo stesso Re è accorso nella Città Eterna il 30 dicembre, assieme ad alcuni ministri, accolto con entusiasmo dal popolo. Ha lasciato 200mila lire per le vittime dell'inondazione, tratte dal proprio patrimonio.

Nel 1875 Garibaldi presenterà un progetto di deviazione del Tevere, finalizzato a salvaguardare la Città Eterna, nuova capitale italiana. La soluzione che verrà adottata sarà invece quella di arginare il fiume con alti muraglioni.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

Enrico Bottrigari, Cronaca di Bologna, a cura di Aldo Berselli, Bologna, Zanichelli, 1960-1962, vol. 4., p. 173