Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1871

Abbattuta la chiesina della Garisenda. Trasferita la statua di San Petronio

Viene demolita la chiesina dei Malvezzi (Madonna delle Grazie o Madonna di Porta, arch. Antonio Laghi) addossata alla torre Garisenda in piazza Ravegnana. Sono abbattute assieme ad essa due casupole con botteghe da ciabattino e battirame, con antiche serrande.

Come segretario della R. Deputazione di Storia Patria Giosue Carducci leva la sua voce perchè venga preservata la pittura, forse di Lippo Dalmasio, "che vedesi sur una delle pareti della chiesetta, che è pur parete esterna della torre", importante "come monumento di storia patria".

Lo stesso anno è trasferita all’interno della basilica di piazza Maggiore, nella cappella di San Rocco, la statua di San Petronio, opera di Gabriele Brunelli (1683), prima collocata nella piazzetta delle due torri.

Era stata donata dal cardinale Pallavicini alla Compagnia degli Strazzaroli, a protezione del pittoresco mercato, che in quel luogo si svolgeva.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Base della torre Garisenda (BO) Copia in terracotta della statua di San Petronio di piazza di porta Ravegnana... La statua di San Petronio in piazza Ravegnana - foto 2011 La chiesina di S. Maria delle Grazie abbattuta nel 1871 - Fonte: Museo del...

Localizzazioni:

Google Maps

Approfondimenti:

  • Luca Baccolini, I luoghi e i racconti più strani di Bologna. Alla scoperta della "dotta" lungo un viaggio nei suoi luoghi simbolo, Roma, Newton Compton, 2019, p. 204
  • Bologna ai tempi di Stendhal, mostra iconografica, Bologna, 13-20 maggio 1972, introduzione e catalogo di Giancarlo Roversi, in: "L'Archiginnasio", 66-68 (1971-1973), vol. 2., p. 779

  • Luigi Bortolotti, Bologna dentro le mura. Nella storia e nell'arte, Bologna, La grafica emiliana, 1977, p. 89
  • Enrico Bottrigari, Cronaca di Bologna, a cura di Aldo Berselli, Bologna, Zanichelli, 1960-1962, vol. 3., p. 341, 446; vol. 4., pp. 179-180
  • Cent'anni fa Bologna. Angoli e ricordi della città nella raccolta fotografica Belluzzi, a cura di Otello Sangiorgi e Fiorenza Tarozzi, Bologna, Costa, 2000, p. 65
  • Giuseppe Coccolini, Sviluppo edilizio-urbanistico in Bologna da Napoleone alla Prima Guerra mondiale. Cronologia degli avvenimenti più importanti, in "Strenna storica bolognese", XLV (1995), pp. 161-189
  • Tiziano Costa, Olindo Guerrini e il suo tempo alias Lorenzo Stecchetti, Bologna, Costa, 2016, p. 67 (foto)
  • Franco Cristofori, Bologna. Immagini e vita tra Ottocento e Novecento, Bologna, Alfa, 1978, p. 41
  • Angelo Finelli, Bologna ai tempi che vi soggiornò Dante, rist. anast., Calcara, Arti Grafiche Jolly, stampa 1975, p. 106 (foto)
  • Fotografia & fotografi a Bologna, 1839-1900, a cura di Giuseppina Benassati, Angela Tromellini, Casalecchio di Reno, Grafis, 1992, pp. 204-205 (foto)
  • Nazario Sauro Onofri, Il dibattito sui servizi pubblici al consiglio comunale di Bologna negli ultimi decenni del secolo scorso, in: La municipalizzazione nell'area padana. Storia ed esperienze a confronto, a cura di A. Berselli, F. Della Peruta, A. Varni, Milano, F. Angeli, 1988, p. 503
  • Marco Poli, Accadde a Bologna. La città nelle sue date, Bologna, Costa, 2005, p. 215
  • Marco Poli, Bologna com'era, Argelato, Minerva, 2020, p. 191
  • Giovanni Ricci, Bologna, Roma ecc., Laterza, 1980, p. 134
  • Giovanni Ricci, Bologna. Storia di un'immagine, fotografie di Paolo Monti, introduzione di Andrea Emiliani, Bologna, Alfa, stampa 1976, p. 351
  • Daniela Schiavina, La statua di San Petronio in piazza di Porta Ravegnana, in: "La Torre della Magione", 3 (2017), pp. 2-3

  • Alfredo Testoni, Bologna che scompare, ristampa della 2. ed., Bologna, Cappelli, 1972, p. 27
  • Marco Veglia, La vita vera. Carducci a Bologna, Bologna, Bononia University press, 2007, pp. 155-156

  • Athos Vianelli, Bologna tradizionale, Bologna, Guidicini e Rosa, 1978, p. 10, 12 (foto)