Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1865

Copertura del torrente Aposa

A seguito delle terribili epidemie di colera, che negli anni precedenti hanno ripetutamente colpito la città, il problema igienico diviene prioritario.

Una particolare attenzione è rivolta all'Aposa, che da secoli svolge la funzione di maggiore collettore delle acque putride, provenienti dalle abitazioni attraverso innumerevoli condotti. Le acque del torrente scorrono scoperte all'interno delle mura per oltre 800 metri.

L'ingegnere comunale Antonio Zannoni, a seguito di una accurata rilevazione dei tratti a cielo aperto, predispone un articolato progetto di copertura.

Nel 1865 vengono tombati 473 m di canale, soprattutto in aree private. Le parti rimanenti saranno coperte tra il 1930 e il 1950.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Le acque a Bologna, antologia a cura di Marco Poli, Bologna, Compositori, 2005, p. 34
  • Francisco Giordano, L'occultamento dell'Aposa nel 1865 "gioverà sempre e potentemente al comodo, ed alla salute di un'imponente classe di cittadini, in: "Strenna storica bolognese", 51, (2001), pp. 269-294
  • Il torrente Aposa, a cura di Marco Poli, 2. ed. riveduta e aggiornata, Bologna, Costa, 2000, p. 16