Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1863

Polemiche per l'opera di Coriolano Monti

L'ingegnere capo del comune Coriolano Monti (1815-1880) è al centro delle polemiche dopo la realizzazione di alcune operazioni urbanistiche, giudicate ardite e non opportune. Gli si rimprovera il grande debito del bilancio comunale e il caos dovuto ai numerosi cantieri aperti (Borgo Salamo, via Garibaldi, Canton dé Fiori, via Saragozza).

Raffaello Garagnani, avvocato e professore di Belle lettere, sostiene, in un polemico libello, che i rettifili e il livellamento delle strade provocano un aumento della velocità dei venti che soffiano sulla città, mentre un pamphlet di Lucio Barbani (1863) accusa il comune e Monti di aver speso grandi somme per progetti inutili, come la facciata posteriore del teatro comunale o la sistemazione interna dell'Ospedale della Morte (di lì a pochi anni sede del museo civico).

Un altro opuscolo anonimo accuserà l'ex sindaco Pizzardi e lo stesso Monti di interesse personale nelle speculazioni finanziarie legate all'attività edilizia del periodo. Anche in futuro c'è chi imputerà all'ingegnere umbro di aver rifatto Bologna tutta uguale, con palazzi dalle facciate molto simili, in "freddo stile tardo-neoclassico" (Costa).

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Facciata posteriore del Teatro comunale (BO) - arch. C. Monti L

Approfondimenti:

  • Aurelio Alaimo, L'organizzazione della città. Amministrazione comunale e politica urbana a Bologna dopo l'unità (1859-1889), Bologna, Il mulino, 1990, pp. 55-56
  • Tiziano Costa, Le grandi famiglie di Bologna. Palazzi, personaggi e storie, Bologna, Costa, 2007, p. 140
  • Daniele Pascale Guidotti Magnani, Bologna post-unitaria: ridisegnare la città. Coriolano Monti e la "modernizzazione" di via Farini, piazza Cavour, via Saragozza e Canton de Fiori (1860-1866), in Giornate nazionali ADSI sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, Bologna, 28 e 29 maggio 2011, a cura dell'ADSI Associazione Dimore Storiche Italiane. Sezione Emilia Romagna, San Felice sul Panaro (MO), Sogari Artigrafiche, stampa 2011, pp. 28-29