è un quadro del modenese..." /> è un quadro del modenese..." />

Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1863

L'Esposizione regionale delle Accademie dell’Emilia

La prima esposizione regionale delle Accademia dell’Emilia è l’occasione per un confronto fra le posizioni innovatrici dei fautori del “vero” e le istanze accademiche. Meritevole "della lode universale" è un quadro del modenese Deodato Malatesta raffigurante la Vergine con il bambino e santi, pittura magistrale "sia pel corretto disegno che pel colorito, l'intonazione, i piani". Le figure dei santi sono però poco espressive.

Il premio per la pittura storica è assegnato al Pier Capponi di Alessandro Guardassoni, destinato al Salone del Risorgimento del marchese Pizzardi, così come il Galileo di Giulio Cesare Ferrari, mentre per la pittura di paesaggio è premiato il parmense Giulio Carmignani. In questa sezione è praticamente ignorato il bolognese Luigi Bertelli, presente con cinque opere.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

L. Bertelli - Cave di Monte Donato -- part. - propr. MAMbo

Approfondimenti:

  • Enrico Bottrigari, Cronaca di Bologna, a cura di Aldo Berselli, Bologna, Zanichelli, 1960-1962, vol. 3., pp. 302, 305-308
  • Dall'Accademia al vero. La pittura a Bologna prima e dopo l'Unità, Bologna, Galleria d'arte moderna, 29 gennaio-4 aprile 1983, a cura di Renzo Grandi, Casalecchio di Reno, Grafis, 1983, pp. 51-52, 63-64