Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1862

Lo stabilimento della Canonica premiato a Londra

Lo stabilimento per la filatura della canapa alla Canonica di Casalecchio, località che prende il nome da un complesso religioso fondato nell'XI secolo dai Canonici di S. Maria di Reno, vince un premio all'Esposizione internazionale di Londra del 1862.

E' il più importante opificio industriale della provincia e il primo in Italia tra quelli che si dedicano in esclusiva alla filatura della canapa. Lavora la canapa proveniente dalle provincie di Bologna e Ferrara.

La "Società anonima Filatura di canepa in Bologna" è stata costituita nel 1851. Tra i soci fondatori figura Marco Minghetti. La fabbrica, che concentra lavorazioni in precedenza frammentate a livello domestico, è dotata di macchinario moderno. La forza motrice è prodotta da un motore idraulico e, in caso di scarsità d'acqua, da una macchina a vapore da 50 cavalli.

Occupa circa 150 operai e produce 700.000 libbre di filo di canapa all'anno. Nel 1897 arriverà ad avere oltre 500 operai, con circa 4.000 fusi. Vista l'elevata meccanizzazione, impiegherà soprattutto donne e bambini, cioè una manodopera senza qualificazione, adatta ad operazioni ripetitive.

Nel 1906 la struttura sarà acquisita dal Linificio e Canapificio Nazionale. Dal 1910 l'opificio funzionerà esclusivamente tramite macchine a vapore, rendendosi completamente autonomo dall'energia idraulica del canale. Gli antichi proprietari del canapificio continueranno, fino alla fine del secolo, a detenere l'antico mulino presente nei pressi della filanda.

Durante la Grande Guerra lo stabilimento della Canonica sarà dichiarato ausiliario e arriverà a occupare quasi cinquecento operai, in maggioranza donne e ragazze, con paghe molto basse.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Stabilimento per la filatura della canapa detto della Canonica - Casalecchio... Un

Approfondimenti:

  • Archeologia industriale in Emilia Romagna Marche, a cura di Giorgio Pedrocco e Pier Paolo D'Attorre, Cinisello Balsamo, Pizzi, 1991, (foto) p. 21
  • Milana Benassi Capuano e Maria Angela Neri, Oltre i cancelli... al Reno, Bologna, Istituto Comprensivo n. 1, 2010, pp. 113-122
  • Tommaso de' Buoi, Diario delle cose principali accadute nella città di Bologna dall'anno 1796 fino all'anno 1821, a cura di Silvia Benati, Mirtide Gavelli e Fiorenza Tarozzi, Bologna, Bononia University Press, 2005, p. 434, nota 95
  • Comune di Bologna, Macchine, scuola, industria. Dal mestiere alla professionalità operaia, Bologna, Il mulino, 1980, pp. 150-151
  • Tiziano Costa, Canali & Aposa. Foto-percorso nella Bologna scomparsa, Bologna, Costa, 2001, p. 19
  • Tiziano Costa, Il grande libro dei canali di Bologna, nuova ed., Bologna, Costa, 2008, pp. 36-37
  • Fabio Degli Esposti, La grande retrovia in territorio nemico. Bologna e la sua provincia nella Grande Guerra (1914-1918), Milano, Edizioni Unicopli, 2017, p. 392
  • Fabio Giusberti, Franco Piro, Sergio Sabbatani, Acqua, ricchezza e salute. Il colera a Bologna nel XIX secolo, Bologna, Compositori, 1999, p. 46
  • L'industria a Bologna, Bologna, Associazione degli Industriali della Provincia di Bologna, 1976, pp. 68-69
  • Giorgio Pedrocco, Bologna industriale, in: Storia di Bologna, a cura di Renato Zangheri, Bologna, Bononia University Press, 2013, vol. 4., tomo 2., Bologna in età contemporanea 1915-2000, a cura di Angelo Varni, pp. 1019, 1021, 1035-1036
  • Alberto Preti, Università e Industria nella Bologna di un secolo fa: due universi lontani, in: "Saecularia Nona. Università di Bologna 1088-1988", 8 (1989), p. 50
  • Alberto Preti, Democrazia e sviluppo industriale in Emilia-Romagna. Contributo alla storia della realtà regionale fra Ottocento e Novecento, Imola, University press Bologna, 1984, p. 152
  • Alberto Preti, La vita economica bolognese nel cinquantennio post-unitario, in E finalmente potremo dirci italiani. Bologna e le estinte Legazioni tra cultura e politica nazionale 1859-1911, a cura di Claudia Collina, Fiorenza Tarozzi, Bologna, Editrice Compositori - Istituto per i Beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna, 2011, pp.50-52
  • Primo centenario nazionale della cartolina illustrata d'epoca, Bologna, 23 maggio-7 giugno, 1992, Salone del Podestà, dalla raccolta di Luigi Fanti, Bologna, Labanti & Nanni, 1992, p. 7 (foto)