Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1862

Il Bersaglio al Baraccano

Con due giorni di ritardo rispetto alla data prevista – Il 1° giugno, Festa Nazionale, pioveva a dirotto – è inaugurato il

Bersaglio, il campo per le esercitazioni e le gare della Società del Tiro a Segno Comunale.

Il 14 aprile precedente il Consiglio Municipale ha deliberato la cessione terreno scelto dalla Commissione iniziatrice, all'interno delle mura tra porta Castiglione e il santuario del Baraccano. Ha anche assegnato un contributo di 5.000 lire per la costruzione dell'impianto.

Il 3 giugno, giorno dell'inaugurazione, il primo colpo è tirato dal generale Cialdini, seguito dalle altre autorità. Il "Bersaglio" si estende per 300 metri. Su un fronte di 15 metri sono ospitate tre linee di tiro. L'ingresso è in via degli Angeli, nei pressi di Porta Castiglione.

L'arma usata per le competizioni è la carabina federale svizzera. Considerato un impianto provvisorio, questo poligono rimarrà in funzione per oltre vent'anni, prima di trasferirsi, nel 1886, al Meloncello.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

Enrico Bottrigari, Cronaca di Bologna, a cura di Aldo Berselli, Bologna, Zanichelli, 1960-1962, vol. 3., p. 241, 244


Gian Paolo Reggiani, Il tiro a segno presso il Baraccano nel 1862, in: "Strenna storica bolognese", 58 (2008), pp. 407-419