.

..." /> .

..." />

Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1861

Scuole serali

Il Comune istituisce, nei locali delle Scuole Pie, una scuola serale gratuita, in cui si insegna "ai figli del popolo ed a qualunque anche adulto il leggere, lo scrivere, l'aritmetica e gli elementi di geometria pratica e di ornato".

La scuola tecnica municipale è aperta da martedì a venerdì, dopo le nove e mezza di sera e fin dall'inizio è molto frequentata.

Nel primo anno vi sono 33 iscritti e 30 uditori, provenienti per la maggior parte dal Ginnasio Guinizelli. Nel 1891 gli iscritti saranno 595, poco meno di quelli dei ginnasi cittadini.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

Francesco Bochicchio, I precedenti storici dell'istruzione tecnico-professionale nell'area bolognese dalla legge Casati alla Carta della Scuola, in: Manutenzione e sostituzione. L'artigianato, i suoi modelli culturali, la città storica, Bologna, CLUEB, 1983, p. 41


Enrico Bottrigari, Cronaca di Bologna, a cura di Aldo Berselli, Bologna, Zanichelli, 1960-1962, vol. 3., p. 192